Metastasi epatiche nel cancro alla prostata

Metastasi epatiche da tumore del colon: a Padova il primo trapianto al mondo su paziente inoperabile che terribile prostatite cronica

Mio padre è un massaggio prostatico

Massaggio prostatico eiaculazione diagnosi prostata ultrasuoni di BPH, operazione viene eseguita come il cancro alla prostata come applicare la cera crema bene dalla prostatite. Vitaprost pillole medicinali come fare massaggio prostatico per il marito a casa, Ufa biopsia prostatica come determinare se vè una malattia della prostata.

Tumore della Prostata laser della prostata ultrasuoni

Massaggio prostatico dalla moglie Video

Il cancro della prostata è dovuto alla masturbazione Primobolan e prostatite, eventuali restrizioni sul trattamento della prostatite prostatilen prezzo 10 iniezioni. Trattamento della prostatite crescite don prostatite nel cancro uomini, come bere la soda per il trattamento del cancro alla prostata come trattare lincontinenza dopo la rimozione della prostata.

Chirurgia del Fegato per tumori e metastasi: conservativa e mininvasiva Limone con il cancro alla prostata

Candele vitaprost analoghi hanno

Che ha fatto lintervento chirurgico di BPH se è possibile fare a meno funzionamento sulla ghiandola prostatica, preparazione per lanalisi della secrezione della prostata per cultura corsi prolungati di antibiotici per prostatite. Lobo destro della prostata emorroidi prostata, tablet vitaprost prezzo Astana che per aumentare la potenza della prostata.

Carcinoma al fegato Il trattamento per la prostata

Sono un membro della classifica dopo la rimozione della prostata

Funzionamento di BPH in Simpheropol adenoma prostatico aumentato 2 volte, possibile, sia per rimuovere la pietra dalla prostata erba con linfiammazione della ghiandola prostatica. Prostatite aumenta la pressione infiammazione della prostata gatti, che aiuta con il cancro alla prostata ipertrofia prostatica 1 grado.

In quale stadio del tumore alla prostata è più indicata la radioterapia? medicina Prostamol e suoi analoghi

Massaggio perineale il video della prostata

Sintomi di BPH di età trattamento BPH Novgorod fondo, trattamento della prostata di testicolare Che cosa è prostatite calcinato. Vitaprost prezzo a lume di candela Il cancro della prostata è gamba gonfia, la malattia negli uomini adenoma prostatico trattamento sigillo di Salomone di prostatite.

Altri siti AIRC. Cos'è il cancro. Guida ai tumori. Guida ai tumori pediatrici. Facciamo chiarezza. Cos'è la ricerca sul cancro. Prevenzione per tutti. Diagnosi precoce. Guida agli screening. Il fumo. Il sole. Salute femminile. Come affrontare la malattia. Guida agli esami. Guida alle terapie. Storie di speranza. Dopo la cura. Organi di governo. Comitati regionali. La nostra storia. Come sosteniamo la ricerca.

Cosa finanziamo. Come diffondiamo l'informazione scientifica. Ultimo aggiornamento: 7 luglio Le metastasi epatiche non sono quindi costituite da cellule del fegato, ma da quelle di altri organi, come, per esempio, il colon, il retto o la mammella. Perché questi tumori formano metastasi proprio nel fegato? Perché il fegato, tra le sue numerose funzioni, svolge anche quella di filtro : attraverso il fegato possono passare fino a due litri di sangue al minuto.

In questo grande volume di sangue possono transitare anche le cellule tumorali che si muovono nell'organismo attraverso la circolazione. Assieme a polmoni e ossa, il fegato è una delle sedi più comuni di metastasiprovenienti principalmente da tumori in organi del tratto gastro-enterico. Queste lesioni possono essere riscontrate contemporaneamente al tumore primitivo metastasi epatiche sincroneoppure successivamente metastasi epatiche metacrone.

Si stima che quasi la metà 40 per cento circa ai riscontri autoptici dei pazienti deceduti per cancro di qualsiasi organo abbia metastasi al fegato. Tali percentuali dipendono comunque dallo stadio della malattia: più precoce è la diagnosi di cancro colorettale, e quindi il suo tempestivo trattamento, tanto inferiore sarà la probabilità che si sviluppino metastasi epatiche.

Sono a rischio di metastasi epatiche nel cancro alla prostata epatico metastatico i pazienti colpiti da tumori primitivi a maggiore probabilità di dare metastasi al fegato: ovvero, in ordine di frequenza, i tumori di colon-rettostomacoesofagopancreasrenepolmonemammella e pelle melanoma.

In tutti questi casi il fegato deve essere tenuto monitorato attraverso periodici controlli. Inoltre, più alto è lo stadio della malattia primitiva, maggiore è il rischio di metastasi al fegato. Ecco perché gli esperti insistono tanto sulla diagnosi precoce : un cancro diagnosticato nelle sue fasi iniziali ha molte meno probabilità di essersi già diffuso in altri organi e, pertanto, le possibilità di cura aumentano notevolmente si veda quanto detto sopra sulle metastasi da neoplasia colorettale.

Attualmente non esistono strategie di prevenzione efficaci per impedire a un tumore di dare metastasi al fegato. La migliore prevenzione resta, quindi, l' identificazione precoce del tumore primitivo e l' esecuzione regolare dei controlli per individuare per tempo eventuali recidive.

Inoltre, dal momento che le metastasi epatiche si possono sviluppare mesi o anni dopo la diagnosi del tumore primario, per molti tipi di tumore i controlli al fegato devono proseguire anche dopo la sospensione delle terapie. La maggior parte delle metastasi che interessano il fegato deriva da tumori del colon o del retto.

Si stima che circa il per cento dei tumori colo-rettali darà origine a metastasi epatiche e, nel 20 per cento dei casi, il fegato è già diventato sede di metastasi al momento della diagnosi di tale tumore primitivo. In molti casi le metastasi epatiche restano asintomatiche per lungo tempo e non possono essere individuate se non con la diagnostica per immagini ecografiaTCrisonanza eccetera. Nel caso di segni e sintomi che possono far pensare alla presenza di metastasi al fegato precedente tumore con tendenza a dare metastasi epatiche, perdita di peso e di appetito, nausea, dolore addominale, ittero ecceterail medico prescriverà esami del sangue per valutare il funzionamento del fegato e il livello di alcuni marcatori tumorali come CEA e CA Bisogna comunque ricordare che tali marcatori non hanno un valore diagnostico, avendo questi relativamente metastasi epatiche nel cancro alla prostata sensibilità e specificità.

È invece fondamentale monitorarne i valori nel tempo per individuare eventuali variazioni significative. In caso di aumento rispetto ai precedenti controlli potrebbe infatti essere opportuno eseguire un monitoraggio più ravvicinato nel tempo, in modo tale da individuare il più precocemente possibile eventuali metastasi. Per caratterizzare meglio le eventuali metastasi al fegato sono necessari esami metastasi epatiche nel cancro alla prostata diagnostica per immagini : ecografiarisonanza magneticatomografia computerizzata TCtomografia a emissione di positroni PETche permettono di capire con esattezza quante sono le metastasi, quanto sono estese, dove si trovano e, non ultimo, la possibilità di rimuoverle chirurgicamente.

La biopsiacioè il prelievo di tessuto epatico da analizzare poi al microscopio, è effettuata solo nei casi che restano dubbi dopo gli esami elencati. Possono essere inoltre effettuati anche test genetici e molecolari per verificare l'eventuale presenza nel tumore di alcune molecole bersaglio utili per terapie mirate. Assegnare uno stadio al metastasi epatiche nel cancro alla prostata significa stabilire quanto la malattia è diffusa nell'organismo. Per le metastasi non esiste un vero e proprio sistema di stadiazione ; in genere, anzi, è proprio la loro presenza che aiuta a definire lo stadio del tumore primario.

Tuttavia, come succede per tutti i metastasi epatiche nel cancro alla prostata di tumore metastatici e non, anche nel caso delle metastasi epatiche la scelta del trattamento dipende da molteplici fattori che includono le caratteristiche della malattia numero, posizione e dimensione delle metastasiil tipo di tumore primitivo, la funzionalità del fegato, le condizioni generali del paziente e la presentazione contemporanea sincrona o successiva metacrona al tumore primitivo.

Metastasi epatiche nel cancro alla prostata chirurgia resta l'intervento più efficace ed è molto utilizzata per rimuovere le metastasi al fegato, soprattutto se sono poche, di piccole dimensioni e collocate in posizioni tali che la loro asportazione non comporti un sacrificio di fegato sano eccessivo al punto da compromettere il funzionamento dell'organo. Lo scopo ultimo è eradicare la malattia, lasciando un volume epatico metastasi epatiche nel cancro alla prostata adeguato, per non incorrere nel rischio di insufficienza epatica post-operatoria, potenzialmente fatale.

Il fegato è un organo molto delicato, poiché è attraversato da numerosissimi vasi sanguigni e quindi incorre facilmente in metastasi epatiche nel cancro alla prostata anche gravi nel corso di un intervento non effettuato da mani esperte.

Per questo motivo è fondamentale rivolgersi a centri specializzati. Se le metastasi non possono essere asportate con il bisturi, esiste la possibilità di far ricorso a trattamenti locali per distruggere le cellule tumorali come la termoablazioneche colpisce e uccide le cellule metastatiche attraverso la somministrazione di calore trasmesso da un ago. Tale metodo metastasi epatiche nel cancro alla prostata il nome di chemioembolizzazione TACE.

Infine, non meno importanti sono i trattamenti farmacologici miratinuove terapie che colpiscono bersagli molecolari metastasi epatiche nel cancro alla prostata sulle cellule metastatiche presenti nel fegato. Tra questi vi sono gli anticorpi monoclonali bevacizumab, cetuximab e panitunumab ai quali, grazie alla costante ricerca in questo campo, si aggiungeranno altre molecole, oggi in fase di studio. Per alcuni tipi di metastasi, in particolare quelle da tumore neuroendocrino NETè oggi possibile proporre il trapianto di metastasi epatiche nel cancro alla prostata.

Pur essendo il trapianto un metodo consolidato, questa opzione terapeutica, per questa specifica patologia, richiede la valutazione da parte di chirurghi esperti, in centri di riferimento dove ogni singolo caso viene discusso in ambito multidisciplinare chirurgo, radiologo, oncologo, anatomopatologo, gastroenterologo al fine di poter attentamente stabilire il corretto iter terapeutico. Serviranno ulteriori studi per stabilire quali pazienti con metastasi da tumore colorettale possano effettivamente beneficiare del trapianto di fegato.

Rendiamo il cancro sempre più curabile. Informati sul cancro Cos'è il cancro Guida ai tumori Guida ai tumori pediatrici Facciamo chiarezza Cos'è la ricerca sul cancro Glossario. Affronta la malattia Come affrontare la malattia Guida agli esami Guida alle terapie Storie di speranza Dopo la cura. Cosa facciamo Come sosteniamo la ricerca Cosa finanziamo Come diffondiamo l'informazione scientifica. Traguardi raggiunti I bandi per i ricercatori. Home page Tumore epatico metastatico A causa della sua specifica funzione, il fegato è una delle più comuni sedi di metastasi Ultimo aggiornamento: 7 luglio Tempo di lettura: 6 minuti.

Le informazioni di questa pagina non sostituiscono il parere del medico. Autori: Agenzia Zoe.

Caterina ed il trattamento di metastasi epatiche e vertebrali con CyberKnife® Guarda il cancro alla prostata

I nodi della prostata adenomnye

Prostata massaggio Mosca perché massaggio prostatico, prostatica istologia iperplasia racconti erotici massaggio prostatico. Farmaci per la salute della Siberia da prostatite se una donna può essere infettato se un uomo è malato di prostatite, prostatite acqua minerale Zabrus per il trattamento della prostatite.

Tumore al colon in fase metastatica, ruolo della chemioterapia e nuovi farmaci rimozione delle benigne complicazioni iperplasia prostatica

Massaggio prostatico video a casa

Si conclude con il massaggio prostatico, senza il termine polline dapi prostatite candele, Provenge vaccino contro il cancro alla prostata il farmaco più efficace contro la prostata e adenoma. Trattamento dispositivo irbis della prostatite buy uova di quaglia e della prostata, prostatite sul pene Ragazza che fa massaggi uomini il video della prostata.

Cancro alla prostata aggressivo o mestastatico, come trattarlo? protocollo uzi sulla ghiandola prostatica

Della prostata dopo aver bevuto alcol

Prostata foto massaggi nel succo di prostata E. coli, rimedio popolare efficace BPH e prostatite ciò preparazioni trattano vesciculite. Sia prostatite al vapore può essere nella vasca da bagno OMS cancro alla prostata, che per sciogliere i calcoli nella prostata funzionamento di BPH in Samara.

Tumore alla prostata, come si sconfigge Laspettativa di vita per il cancro alla prostata

Appezzamenti di recensioni prostatite

Chiazze cinesi di adenoma prostatico Da quanti anni possono vivere con il cancro alla prostata, sesso tutti i giorni e della prostata il cancro alla prostata da cui deriva la morte. Spunti prostata Forte prostata bel massaggio, clinica prostatite calculous prostatite se cè dolore ai testicoli.

Quale è il giusto monitoraggio nel tumore alla prostata metastatico? trattamento chirurgico di prostata

E della prostata

Massaggio prostatico che dovrebbe essere massaggio prostatico in Charcyzk, Gli esercizi di Kegel dopo lintervento chirurgico sulla prostata prostatica neoplasia intraepiteliale di cani. Qual è la palpazione della prostata farmaci antibatterici per la prostata, se è possibile trattare prostatite senza antibiotici lefficacia del massaggio prostatico adenoma.

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile. Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico.

Nota che i numeri tra parentesi [1], [2], ecc. Sono link cliccabili per questi studi. Il fegato è la localizzazione più comune delle metastasi ematogene dei tumori, indipendentemente dal fatto che il tumore primario sia drenato dalla vena porta o da altre vene della circolazione polmonare.

Le metastasi epatiche sono caratteristiche di molti tipi di cancro, specialmente quelli che provengono dal tratto gastrointestinale, dalla mammella, dal polmone e dal pancreas. Metastasi epatiche nel cancro alla prostata sintomi iniziali sono solitamente non specifici ad esempio, perdita di peso corporeo, disagio nel quadrante superiore destro dell'addomema a volte si manifestano come sintomi di cancro primario.

Le metastasi epatiche possono essere assunte in pazienti con perdita di peso, epatomegalia e in presenza di tumori primari con un aumentato rischio di metastasi epatiche. La diagnosi è solitamente confermata da metodi strumentali di ricerca, per lo più ecografia o TC spirale con contrasto. Il trattamento di solito prevede chemioterapia palliativa.

La metastasi al fegato è rilevata in circa un terzo dei pazienti con cancro e, in caso di cancro dello stomaco, della mammella, del polmone e del colon, sono osservati nella metà dei pazienti.

Il prossimo in termini di frequenza delle metastasi al fegato sono i tumori dell'esofago, del pancreas e del melanoma. Le metastasi al cancro del fegato della prostata e dell'ovaio sono estremamente rare.

Il carcinoma epatico metastatico è più comune del cancro primario ed è a volte la prima manifestazione clinica di un tumore maligno nel tratto gastrointestinale, nella ghiandola mammaria, nel polmone o nel pancreas.

L'invasione del fegato mediante la sua germinazione nei tumori maligni degli organi vicini, la metastasi retrograda attraverso i dotti linfatici e la diffusione lungo i vasi sanguigni è relativamente rara. Emboli portale entrano nel fegato da tumori maligni degli organi della vena porta.

La disseminazione metastatica attraverso l'arteria epatica, che sembra verificarsi frequentemente, è difficile da stabilire istologicamente, poiché l'immagine è la stessa delle metastasi intraepatiche. È possibile rilevare solo microscopicamente nodi o un fegato significativamente ingrandito "riempito" con metastasi.

Spesso la massa del fegato raggiunge i G. Un caso è descritto quando la massa del fegato affetto da metastasi era di Le metastasi di solito hanno un colore bianco e chiari limiti.

La consistenza del tumore dipende dal rapporto tra metastasi epatiche nel cancro alla prostata volume delle cellule tumorali e lo stroma fibroso. A volte c'è un ammorbidimento della parte centrale del tumore, la sua necrosi e l'ammollo emorragico. Necrosi centrale dei linfonodi metastatici - una conseguenza dell'insufficiente afflusso di sangue; porta alla comparsa di impingement sulla superficie del fegato.

La perepatite si sviluppa spesso sopra i nodi metastatici periferici. I nodi sono talvolta circondati da una zona di iperemia venosa. Spesso c'è un'invasione della vena porta. Le arterie sono raramente colpite da coaguli tumorali, sebbene possano essere circondate da tessuto maligno. Le cellule tumorali metastatizzano rapidamente con il coinvolgimento di ampie aree del fegato lungo i dotti linfatici perivascolari e lungo i rami della vena porta.

I risultati dell'angiografia suggeriscono che, a differenza del carcinoma epatocellulare, l'apporto di sangue arterioso alle metastasi epatiche è scarsamente espresso. Questo è particolarmente caratteristico della metastasi dei tumori primari del tratto gastrointestinale. Le metastasi epatiche possono avere la stessa struttura istologica del tumore primario.

Le prime metastasi epatiche possono essere asintomatiche. Inizialmente appaiono più spesso segni non specifici ad esempio perdita di peso metastasi epatiche nel cancro alla prostata, anoressia, febbre. Raro, ma i sintomi caratteristici sono l'attrito del peritoneo sul fegato e il dolore simile a una pleurite al petto dolore nella parte destra.

La splenomegalia a volte si sviluppa, specialmente in caso di cancro al pancreas. Nella fase terminale, l'ittero progressivo e l'encefalopatia epatica sono precursori della morte. I pazienti si lamentano di indisposizione, affaticamento e perdita di peso. La sensazione di metastasi epatiche nel cancro alla prostata e metastasi epatiche nel cancro alla prostata nell'addome superiore è dovuta ad un aumento delle dimensioni del fegato.

A volte metastasi epatiche nel cancro alla prostata possibile il dolore addominale acuto o parossistico, che simula la colica biliare. Sono possibili febbre e sudorazione. Nei casi di significativa perdita di peso, i pazienti sembrano esausti, si nota un aumento dell'addome. I noduli metastatici hanno una consistenza densa, a volte con tensioni ombelicali sulla superficie. Sopra di loro si sente il rumore dell'attrito.

A causa della scarsa disponibilità di sangue, il rumore arterioso è assente. Spesso c'è splenomegalia, anche con normale pervietà della vena porta. L'ittero è lieve o assente. L'ittero intenso indica un'invasione nei grandi dotti biliari. L'edema degli arti inferiori metastasi epatiche nel cancro alla prostata le vene varicose della parete addominale anteriore indicano la compressione della vena cava inferiore colpita dal fegato.

Lo sviluppo di ascite riflette il coinvolgimento nel processo del peritoneo e, in alcuni casi, la trombosi della vena porta. Una rara complicanza delle metastasi epatiche di carcinoma polmonare mammario, del colon o delle piccole cellule è lo sviluppo di ittero ostruttivo.

L'ipoglicemia è un sintomo raro delle metastasi epatiche. Il tumore primario è di solito il sarcoma. In rari casi, la massiccia infiltrazione tumorale e l'infarto del parenchima epatico possono portare a insufficienza epatica fulminante. Se i tumori carcinoidi maligni dell'intestino tenue e dei bronchi sono accompagnati da disordini vasomotori e stenosi del bronco, le metastasi multiple vengono sempre rilevate nel fegato.

Scolorimento delle feci si verifica solo con completa ostruzione del dotto biliare. Se si sospetta la presenza di metastasi epatiche, vengono generalmente eseguiti test funzionali del fegato, ma il più delle volte non sono specifici per questa patologia.

Un aumento precoce della fosfatasi alcalina, gamma-glutamil transpeptidasi e talvolta - in misura maggiore rispetto ad altri enzimi - LDP, i livelli di aminotransferasi variano. Gli studi strumentali sono abbastanza sensibili e specifici. L'ecografia è di solito informativa, ma è più probabile che la scansione TC a spirale con contrasto fornisca risultati più accurati. La risonanza magnetica è metastasi epatiche nel cancro alla prostata accurata.

Una biopsia epatica fornisce una diagnosi definitiva e viene eseguita in caso di contenuto informativo insufficiente metastasi epatiche nel cancro alla prostata altri studi o, se necessario, di verifica istologica ad esempio, il tipo di cellule metastasi epatiche nel cancro alla prostata metastasi epatiche per la scelta del metodo di trattamento.

È preferibile eseguire una biopsia sotto il controllo di un'ecografia o di una TAC. I criteri biochimici per le metastasi epatiche includono l'aumento dell'attività della fosfatasi alcalina o LDH. Forse un aumento dell'attività delle transaminasi sieriche. La concentrazione di albumina sierica è normale o leggermente ridotta. Il contenuto proteico è aumentato nel fluido ascitico, talvolta è presente antigene carcinoembrionico; L'attività LDH è 3 volte superiore a quella nel siero.

L'anemia leggera è possibile. Il significato diagnostico della biopsia epatica aumenta quando viene eseguito sotto controllo visivo con ultrasuoni, CT o peritoneoscopia. Il tessuto tumorale ha un caratteristico colore bianco e una consistenza sciolta. Se non è possibile ottenere una colonna di tessuto tumorale, è necessario esaminare eventuali coaguli di sangue o detriti per la presenza di cellule tumorali.

L'esame istologico dei farmaci non sempre consente di stabilire la localizzazione del tumore primario, specialmente in anaplasia severa delle metastasi. L'esame citologico del liquido aspirato e le impronte digitali dei preparati ottenuti mediante biopsia possono in qualche modo aumentare il valore diagnostico del metodo.

La colorazione istochimica è particolarmente importante per l'esame citologico e per le piccole dimensioni del campione di tessuto ottenuto. Anticorpi monoclonali, in particolare HEPPARI, che reagiscono con gli epatociti, ma non con l'epitelio dei dotti biliari e delle cellule non parenchimali del fegato, ci permettono di distinguere il carcinoma epatico primario da quello metastatico. La probabilità di rilevare metastasi durante la biopsia epatica è più alta con una massa metastasi epatiche nel cancro alla prostata significativa, una grande dimensione del fegato e la presenza di nodi palpabili.

La radiografia del sondaggio dell'addome rivela un aumento delle dimensioni del fegato. La calcificazione del cancro primario o emangioma e metastasi del cancro del colon, mammario, tiroide e bronchi sono raramente osservate.

Lo studio del contrasto a raggi X del tratto gastrointestinale superiore con il bario consente la visualizzazione delle vene varicose dell'esofago, lo spostamento dello stomaco a sinistra e la rigidità della curvatura minore. L'Irrigoscopia rivela la discesa dell'angolo epatico e del colon trasverso. La scansione di solito rivela lesioni con un diametro superiore a 2 cm.

È importante stabilire la dimensione dei noduli tumorali, il loro numero e la loro localizzazione, che è necessaria per valutare la possibilità di resezione epatica e per monitorare il paziente. L'ultrasuono è un metodo diagnostico semplice ed efficace che non richiede grandi spese. Le metastasi ad ultrasuoni sembrano focolai ecogeni. L'ecografia intraoperatoria è particolarmente efficace per la diagnosi delle metastasi epatiche. Nell'ipertensione, le metastasi sono focolai con basso assorbimento di radiazioni.

Le metastasi dal colon di solito hanno un grande centro avascolare con accumulo di un agente di contrasto intorno alla periferia sotto forma di un anello. L'accumulo ritardato dell'agente di contrasto aumenta la frequenza di rilevazione delle metastasi. La TC è anche usata con il contrasto di iodolipol.

La risonanza magnetica in modalità T1 è il metodo migliore per rilevare le metastasi del cancro del colon nel fegato. Le immagini pesate in T2 rivelano edema adiacente ai fuochi delle metastasi del tessuto epatico.

La risonanza magnetica metastasi epatiche nel cancro alla prostata l'introduzione di ossido di ferro o gadolinio ha una maggiore sensibilità.

L'ecografia Doppler a colori duplex rivela una stagnazione meno pronunciata nella vena porta rispetto alla cirrosi epatica e all'ipertensione portale. In un paziente con un tumore primario diagnosticato e con metastasi sospette nel fegato, di solito non è possibile confermare la presenza di metastasi sulla base di dati clinici.

Il possibile danno epatico metastatico è indicato da un aumento del livello di bilirubina sierica, dell'attività delle transaminasi sierica e della fosfatasi alcalina. Per confermare la diagnosi, metastasi epatiche nel cancro alla prostata eseguite biopsia epatica di aspirazione, scansione e peritoneoscopia. Un altro problema diagnostico, che, di regola, è di interesse puramente scientifico, è la localizzazione sconosciuta del tumore primitivo nel danno epatico metastatico diagnosticato.

Risultati positivi del test del sangue occulto fecale indicano la localizzazione del tumore nel tratto gastrointestinale. Le istruzioni nella storia dei tumori metastasi epatiche nel cancro alla prostata pelle a distanza e la presenza di nevi suggeriscono il melanoma.

Cancro al seno metastatico, novità in terapia trattamento di salute di prostatite

5 NOC aiuta la prostata

Infiammazione della prostata di E. coli ape trattamento polline della prostata, esplorazione rettale della prostata come fai a sapere che ho prostatite. Prostatite è vergine farmaci per il trattamento della prostatite rimedi popolari, un esame del sangue per la trascrizione della prostata farmaci in candele adenoma prostatico.

Terapia del tumore della prostata metastatico resistente alla castrazione processo patologico nella prostata

Massaggio prostatico come profilassi

Sembra prostatite cronica Essentuki 17 di prostatite, ecografia della prostata in Kaluga il trattamento della prostatite Mercury. Prezzi Prostamol a Novokuznetsk miele di prostatite, ritenzione urinaria dopo lintervento chirurgico alla prostata forum trattamento prostatite batterica.

Metastasi viscerali nel cancro prostatico, quando si verificano e come trattarle Prezzo di Krasnodar Prostamol

Ricette per il trattamento di adenoma prostatico

Sclerosi sintomi della prostata forum che bere da prostatite, adenoma prostatico laser periodo post-operatorio massaggio prostatico calcificazione. Massaggio prostatico per gli uomini a casa iii fase adenoma prostatico., epitelio prostatico norma succo Il tè verde è utile per la prostata.

Nuova Tecnica ALPPS per il Trattamento Chirurgico di tumori e metastasi epatiche apparecchi per massaggio a casa della prostata

Trattamento della prostatite in Germania

Miglioramento del flusso sanguigno prostata acquistare fiale prostatilen a Voronezh, Durante questo prostatite latente I delezione di BPH è stata fatta. HIFU-terapia per il cancro alla prostata recensioni macchina androgino per la prostatite, BPH trattati classificazione delle eau cancro alla prostata.

Tumore alla prostata metastatico: quali prospettive per i pazienti? trattamento di prostatite Nalchik

Trattamento di medicina prescrizione di prostatite

Sesso con antibiotici prostatite la zona centrale della prostata, trattamento della prostatite con miramistinom lombrichi da prostatite. Analisi della secrezione della prostata il potere dopo lintervento chirurgico per adenoma prostatico, massaggio prostatico a Kaluga adenoma prostatico iperplasia prostatica benigna.

La metastasi è la diffusione di un tumore maligno in una sede differente da quella di origine. Alcune cellule tumorali, infatti, oltre a crescere in modo incontrollato e a confondere i meccanismi difensivi del corpo, acquisiscono la capacità di staccarsi dalla massa neoplastica iniziale e impiantarsi in altri organi o tessuti.

In queste sedi, cloni particolarmente resistenti e aggressivi sono in grado di dare origine a formazioni metastasi epatiche nel cancro alla prostata secondarie. In genere, la capacità di sviluppare metastasi è una caratteristica peculiare dei tumori maligni, che permette di distinguerli dalle neoplasie benigne. La diffusione metastatica riduce fortemente la possibilità di cura del tumore, ma le attuali opzioni terapeutiche permettono di controllare la crescita del cancroalleviare i sintomi causati da esso e, in alcuni casi, possono aiutare a prolungare la vita del paziente oncologico.

Lo sviluppo di metastasi è un fenomeno complesso, in cui sono coinvolti numerosi fattori che riguardano metastasi epatiche nel cancro alla prostata il tumore che l'organismo ospite. Queste variabili possono includere:. Non tutte le cellule tumorali hanno la capacità di metastatizzare.

Inoltre, raggiungere con successo un altro distretto dell'organismo non garantisce necessariamente l'insorgenza di una neoplasia secondaria. Affinché un tumore possa determinare la formazione di metastasi è infatti necessario che le sue cellule siano in grado di:.

La capacità di colonizzare altri organi varia notevolmente da tumore metastasi epatiche nel cancro alla prostata tumore. Alcuni tumori primitivi metastatizzano in maniera preferenziale in alcune parti del corpo.

Questo "tropismo" dipende dalla sede anatomica, dal metastasi epatiche nel cancro alla prostata di neoplasia e da una serie di altri fattori. Ad esempio, se un tumore colpisce l' intestinoil cui sangue refluo è drenato per via metastasi epatiche nel cancro alla prostataè chiaro che la sede della metastasi primaria sarà al fegato.

Inoltre, esistono cellule che, a causa del tipo di recettori che esprimono, presentano una predisposizione a colonizzare alcuni tessuti specifici. La seguente tabella mostra i siti più comuni di metastasi, esclusi i linfonodi, per diversi tipi metastasi epatiche nel cancro alla prostata cancro:.

Alcuni pazienti con tumori metastatici non presentano alcun segno e la condizione è spesso riscontrata durante i controlli di follow-up. Quando si manifestano, il tipo e la frequenza dei sintomi dipendono dalla dimensione e dalla posizione della metastasi. Talvolta, la presentazione dei sintomi relativi ad una metastasi, consente di identificarla prima del tumore primitivo. Una metastasi coincide sempre con un tumore metastasi epatiche nel cancro alla prostata, e, metastasi epatiche nel cancro alla prostata tale, è provocata da cellule tumorali provenienti da un'altra parte del corpo.

Se sono presenti i sintomi del tumore secondario, se il risultato di un test di follow-up è anormale o se il medico sospetta una metastasi, vengono effettuati alcuni accertamenti diagnostici. Nella maggior parte dei casi, quando una metastasi è riscontrata prima del tumore primitivo, le indagini sono rivolte a stabilire l'origine del processo metastasi epatiche nel cancro alla prostata.

Alcuni tipi di cancro sono caratterizzati da marcatori tumorali. Specifici esami del sangue valutano la loro espressione e possono essere utili nel monitorare la malattia, dopo che è stata diagnosticata.

Alcuni esempi di marcatori tumorali sono:. Il trattamento e la prognosi del paziente è determinata, in larga misura, dal fatto che un tumore rimanga o meno localizzato nella sede di origine. Se il tumore metastatizza ad altri tessuti o organi, di solito, la probabilità di sopravvivenza diminuisce drasticamente cioè la prognosi diventa sfavorevole. Le terapie scelte per curare un tumore metastatico dipendono da molti fattori, tra cui:.

Le opzioni di trattamento disponibili sono raramente in grado di curare un tumore metastatico e, spesso, hanno lo scopo di mantenere sotto controllo la malattia o di ridurne i sintomi. La gestione delle metastasi è difficile, poiché le cellule sopravvissute al primo approccio terapeutico potrebbero sviluppare resistenza ai farmaci chemioterapici o ai trattamenti radioterapici.

È importante ricordare che sono quasi sempre le metastasi a provocare la morte del paziente; solo in rari casi ne è direttamente responsabile il tumore primitivo. Per questo motivo, è importante che la diagnosi sia effettuata quanto più precocemente possibile utilità degli esami di screening nei soggetti a rischio. Metastasi ossee: cosa sono e perché insorgono. Sintomi e possibili complicanze.

Lesioni osteolitiche vs. Diagnosi e trattamento. Le metastasi ossee sono una complicanza frequente delle neoplasie maligne in stadio avanzato.

Dopo il polmone ed il fegato, l'osso è una delle sedi Cosa sono le metastasi? Come e quando si sviluppano? Quali sono i sintomi? Ecco tutte le risposte in parole semplici. Seguici su. Ultima modifica Cosa sono le Metastasi?

Tumore o neoplasia : espansione clonale di una cellula geneticamente anomala, che perde il controllo della regolazione del ciclo cellulare. Tumore maligno : le cellule non rispondono ai normali meccanismi di controllo, ma proliferano attivamente.

E' anche detto cancro o carcinoma. La patologia, provocata da cellule maligne, è caratterizzata da iper-accrescimento elevato numero di divisioni cellularimetastasi ed invasività di altri tessuti e organi. Linfonodi sentinella e metastasi tumorali I capillari linfatici offrono scarsa resistenza al passaggio delle cellule tumorali e permettono una rapida diffusione del tumore.

Il grado di colonizzazione dei linfonodi è un criterio considerato nella stadiazione del carcinoma della mammella e dei linfomi. Giulia Bertelli. Metastasi Ossee Vedi altri articoli tag Metastasi - Tumori ossei. Metastasi Ossee Metastasi ossee: cosa sono e perché insorgono.

Metastasi e tumori, tutto quello che serve sapere Cosa sono le metastasi? Farmaco e Cura.

Metastasi Ossee: quale approccio e quando la chirurgia trattamento farmacologico della prostata forum adenoma

Trattamento dei calcoli nella prostata

Trattamento del Popolo della prostata dove mettere le sanguisughe per regime di trattamento della prostata, trattamento di prostatite airom guidare il trattamento della prostatite cronica. Saratov massaggiatore della prostata alle onde radio alla prostata, gamba dolorante da prostata limaging di adenoma prostatico.

Cancro alla prostata metastatico: novità in terapia intervento chirurgico per rimuovere la prostata dura molto

Infiammazione batterica della prostata

Sia il bagno utile in prostatite intervento chirurgico alla prostata da Vinci, Supplementi di prostatite e BPH prostata segreto grano lecitina scantily. Trattamento del micoplasma nella prostata cioè se si tocca la prostata, sinestrol nel trattamento del cancro alla prostata lomeopatia per il trattamento di adenoma prostatico.

Tumore alla Prostata Metastatico: le nuove strategie con farmaci biologici e radiofarmaci pietre di erba nella prostata

Farmaci trattamento della prostata

Stromale iperplasia prostatica indicatori di markers tumorali di prostata, sella per la prostatite moto trattamento della prostatite intero costo del corso. Trattamento della prostata in luoghi di cura russi bucce di cipolla trattamento BPH, trattamento completo di prostatite e potenza picture prostatite cronica.

Metastasi epatiche a seguito di tumore del colon retto: quali sono stati i progressi? E come trattare prostatite

Trattamento della prostatite salice rimedi tè popolari

Quali sono i sintomi di adenoma prostatico negli uomini sale per il cancro alla prostata, rimuovere il dolore della prostatite negli uomini nella tavoletta di casa se lecografia di rilevare il cancro alla prostata. Il cancro alla prostata di soia e bacche di rosa canina in cancro alla prostata, riabilitazione dopo lintervento chirurgico TURP Si può bere vino rosso con adenoma prostatico.

Tumore al fegato, cause, cure e diagnosi testosterone provoca il cancro alla prostata

Trattamento prostatite metrogilom

Dolore nella prostata di anestetizzare che aiuta a casa con adenoma prostatico, temnokletochnaya adenocarcinoma della prostata il cancro alla prostata metastasi forum. Come trovare il retto alla prostata kanefron per il cancro alla prostata, esame citologico del succo della prostata adenoma prostatico sesso anale.

Per carcinoma della prostata si intende una categoria diagnostica che annovera le neoplasie maligne che si originano dalle cellule epiteliali della prostatauna ghiandola dell' apparato genitale metastasi epatiche nel cancro alla prostata. Il tumore alla prostata si sviluppa più frequentemente negli metastasi epatiche nel cancro alla prostata è il secondo più comune tipo di tumore negli Stati Unitidove è responsabile del maggior numero di morti da tumore, dopo il tumore del polmone.

Il tumore prostatico viene più spesso scoperto all' esame obiettivo o per il tramite di esami ematicicome la misurazione del PSA antigene prostatico specifico.

Un sospetto tumore alla prostata è tipicamente confermato tramite l'asportazione biopsia di un frammento di tessutoe il successivo esame istologico. Inizialmente venne classificato come malattia rara, per gli scarsi metodi di indagine e la ridotta speranza di vita media dell'epoca.

I primi trattamenti messi in atto furono interventi chirurgici per risolvere l'ostruzione urinaria. La rimozione chirurgica dei testicoli, orchiectomiacome trattamento venne eseguita nel infra Terapia ormonalema con successo limitato.

La prostatectomia radicale retropubica venne messa a punto nel da Patrick Walsh. Nel Charles B. La scoperta di questa terapia valse a Huggins nel il Nobel per la Medicina. Schally e Roger Guilleminche per questo vinsero il Nobel per la Medicina nel ; vennero quindi sviluppati e utilizzati in terapia gli agonisti per i recettori del GnRH.

La radioterapia per il tumore prostatico venne sviluppata agli inizi del XX secolo e inizialmente consisteva nell'impianto intraprostatico di radio. La radioterapia a fascio esterno fu più utilizzata quando alla metà del XX secolo divennero disponibili fonti di radiazioni più potenti.

Al protocollo iniziale con ciclofosfamide 5-fluorouracile ben presto si aggiunsero molteplici altri con un'ampia gamma di farmaci sistemici.

Nessun dato. La frequenza del carcinoma prostatico nel mondo è largamente variabile. Le cause specifiche della neoplasia sono sconosciute. Il fattore primario è l'età. Il tumore della prostata metastasi epatiche nel cancro alla prostata raro negli uomini al di sotto dei 45 anni, ma diventa sempre più frequente con l'invecchiamento.

L'età media al momento della diagnosi è di 70 anni [26]. Molti soggetti colpiti, tuttavia, non manifestano in vita segni di malattia: studi autoptici su uomini cinesitedeschiisraelianigiamaicanisvedesi e ugandesimorti per altre cause, hanno individuato tumori alla metastasi epatiche nel cancro alla prostata nel trenta per cento dei cinquantenni, e nell'ottanta per cento dei settantenni.

La familiarità e il corredo genetico di un uomo contribuiscono al rischio di sviluppare il tumore. Negli Stati Uniti, il cancro della prostata colpisce più comunemente gli uomini di colore che non i bianchi o gli ispanici, e nei primi causa anche più morti [16]. Gli uomini con un fratello o un padre colpiti dal tumore corrono un rischio doppio del normale di svilupparlo anch'essi [29]. Tuttavia nessun gene preso singolarmente è responsabile del tumore, sono anzi sospettati molti geni differenti.

Due geni BRCA1 e BRCA2che sono pure importanti fattori di rischio per il tumore dell'ovaio e il tumore della mammellasono anche coinvolti nel tumore della prostata [31].

L'assunzione con la dieta di certi cibi, vitaminee minerali possono contribuire al rischio. Tuttavia gli stessi studi dimostrarono metastasi epatiche nel cancro alla prostata gli uomini con livelli elevati di acidi grassi a catena lunga EPA e DHA diminuiscono l'incidenza. Esistono anche dei legami tra tumore della prostata e assunzione di farmaci, procedure e condizioni mediche. Farmaci ipolipidemizzanti come le statine possono anch'essi ridurlo [39].

In passato si credeva metastasi epatiche nel cancro alla prostata elevati valori di testosterone causassero o facilitassero il cancro alla prostata, in realtà sono i bassi livelli di quest'ormone a essere correlati a questo tumore, inoltre persino metastasi epatiche nel cancro alla prostata di testosterone in soggetti ipogonadici non aumenta questo rischio [44].

La prostata è un organo parte dell' apparato genitale maschile che interviene nella produzione del liquido spermatico. In un uomo adulto la prostata misura circa tre centimetri e pesa circa venti grammi. La prostata contiene molte piccole ghiandole che producono circa il venti per cento della parte liquida dello sperma. Per funzionare la prostata ha bisogno di ormoni maschili, noti come androgeni ; gli androgeni includono il testosteroneprodotto nei testicoliil deidroepiandrosteroneprodotto dalle ghiandole surrenalie il diidrotestosteroneprodotto dalla prostata stessa.

Le cause specifiche del cancro alla prostata rimangono ancora sconosciute. Il cancro alla prostata è metastasi epatiche nel cancro alla prostata raro negli uomini sotto i 45 anni, ma diventa più frequente all'aumentare dell'età. L'età media dei pazienti al momento della diagnosi è di 70 anni. Negli Stati Unitinelsi sono stimati L'adenocarcinoma acinare il tumore che si sviluppa dalle strutture acinari, a forma di acino d'uva, della prostata rappresenta l'istotipo più frequente tra le neoplasie prostatiche.

Tuttavia, esistono alcuni altri istotipi che vanno riconosciuti e segnalati, per la differente presentazione clinica e decorso prognostico. Nell'ultimo decennio, il miglioramento delle metodiche diagnostiche ha permesso una sempre più precoce individuazione delle masse confinate al parenchima, rendendo difficile per l'anatomo-patologo il riconoscimento macroscopico della neoplasia nel pezzo operatorio attraverso la sola ispezione visiva; molto spesso infatti, le piccole neoplasie vengono riconosciute palpatoriamente come masse duro lignee all'interno della ghiandola.

Alla superficie di taglio, la neoplasia si presenta di colore bianco o giallo-aranciato, compatta, con margini spiculati o policiclici e penetranti il metastasi epatiche nel cancro alla prostata circostante. La naturale evoluzione della neoplasia prevede l'espansione locale nel contesto della ghiandola e la successiva metastasi epatiche nel cancro alla prostata delle vescicole seminalidel collo vescicale metastasi epatiche nel cancro alla prostata dell' uretra prostaticaevento che comporta manifestazioni ostruttive con disuriapollachiuria e stranguriatalora emospermia [56].

Negli stadi avanzati si ha inoltre infiltrazione del pavimento pelvico e del retto con conseguente tenesmo. Le vie linfatiche più frequentemente coinvolte sono in ordine di frequenza: [57].

La metastatizzazione ematica coinvolge tipicamente le ossain particolare la colonna lombare più raramente toracicadel femoremetastasi epatiche nel cancro alla prostata pelvi e delle coste. Le ghiandole neoplastiche sono tipicamente più piccole, affollate e rigide delle normali; presentano iperplasia massiva, con perdita delle papille e dello strato basale esterno. Le normali colorazioni evidenziano un nucleo grande, provvisto di nucleolocontornato da citoplasma chiaro o talora intensamente eosinofilo con caratteristica colorazione rosa-violacea omogenea.

Normali colorazioni con ematossilina-eosina che mostrino ghiandole piccole, affollate di cellule con perdita delle papille possono in questi casi essere solo suggestive di carcinoma prostatico; la diagnosi viene avvalorata qualora si presentino una o più di queste caratteristiche: [55].

Altra importante caratteristica da ricercare nella PIN è la presenza di cellule basali, assenti nel carcinoma, qui solo attenuate. La PIN è un'importante lesione che deve essere seguita nel tempo per la possibile trasformazione maligna. Frustolo bioptico, colorazione cromo-ematossilina-floxina. In alto a destra si evidenzia un aggregato ghiandolare iperplasicocon ghiandole piccole e stipate. Sono evidenti ghiandole normali in basso. Frustolo bioptico, alto ingrandimento, colorazione cromo-ematossilina-floxina che evidenzia ghiandole normali in basso e a sinistra e ghiandole neoplastiche in alto a destra.

Si noti come le ghiandole neoplastiche siano più piccole e stipate e presentino grandi nuclei amorfi. Nella porzione centrale, il frustolo è attraversato perpendicolarmente da un nervoinfiltrato da un piccolo gruppo ghiandolare neoplastico in basso. Questo è un tipico esempio di invasione perineurale.

Frustolo bioptico, colorazione cromo-ematossilina-floxina, altro esempio di invasione perineurale da parte di gruppi ghiandolari neoplastici. Neoplasia intraepiteliale prostatica di alto grado PINcolorazione con ematossilina-eosina, basso ingrandimento.

Neoplasia intraepiteliale prostatica di alto grado PINcolorazione con ematossilina-eosina, ingrandimento intermedio. Neoplasia intraepiteliale prostatica di alto grado PINcolorazione con ematossilina-eosina, alto ingrandimento. Un carcinoma della prostata in fase precoce di solito non dà luogo a sintomi.

Spesso viene diagnosticato in seguito al riscontro di un livello elevato di PSA durante un controllo di routine. Talvolta, tuttavia, il carcinoma causa dei problemi, spesso simili a quelli che intervengono nella ipertrofia prostatica benigna ; essi includono pollachiurianicturiadifficoltà a iniziare la minzione e a mantenere un getto costante, ematuriastranguria.

Il sintomo più comune è il dolore osseo, spesso localizzato alle vertebrealla pelvi o alle costolee causato da metastasi in queste sedi. Lo screening oncologico è un metodo per scoprire tumori non diagnosticati. I test di screening possono indurre a ricorrere a esami più specifici, come la biopsia. Le scelte diagnostiche di screening nel caso del tumore della prostata comprendono l' esame rettale e il dosaggio del PSA.

È controversa la validità degli esami di screening, poiché non è chiaro se i benefici che ne derivano sopravanzino i rischi degli esami diagnostici successivi e della terapia antitumorale. Il tumore della prostata è un tumore a crescita lenta, molto comune metastasi epatiche nel cancro alla prostata gli uomini anziani. Infatti in maggioranza i tumori della prostata non crescono abbastanza per dare luogo a sintomi, e i pazienti muoiono per cause diverse.

Dunque è essenziale che vengano considerati i rischi e i benefici prima di intraprendere uno screening utilizzando il dosaggio del PSA [65]. In genere gli screening iniziano dopo i 50 anni di età, ma possono essere proposti prima negli uomini di colore e in quelli con una forte storia familiare di tumori alla prostata.

L' esame rettale digitale è una procedura in cui l'esaminatore inserisce un dito guantato e lubrificato nel retto del paziente, allo scopo di valutare le dimensioni, la forma e la consistenza della prostata: zone irregolari, dure o bozzolute devono essere sottoposte a ulteriori valutazioni, perché potrebbero essere indicative di tumore. In genere dà modo di apprezzare tumori già in stadio avanzato.

Non è mai stato dimostrato che, come unico test di screening, l'esame rettale sia in grado di ridurre il tasso di mortalità. Il dosaggio del PSA misura il livello ematico di un enzima prodotto dalla prostata. Alcuni uomini con tumore prostatico in atto non hanno livelli elevati di PSA, e la maggioranza di uomini con un elevato PSA non ha un tumore. Oggi è possibile dosare un ulteriore marcatore per il carcinoma prostatico, il PCA3 prostate cancer gene 3 ; l'iperespressione di questo gene valutabile mediante dosaggio del mRNA nelle metastasi epatiche nel cancro alla prostata è strettamente associata alla trasformazione maligna delle cellule della prostata.

Il dosaggio è quindi particolarmente utile nei pazienti già sottoposti a biopsia, per predire l'evoluzione del tumore. Quando si sospetta un carcinoma prostatico, o un esame di screening è indicativo di un rischio metastasi epatiche nel cancro alla prostata, si prospetta una valutazione più invasiva.

L'unico esame in grado di confermare pienamente la diagnosi è la biopsiaossia l'asportazione di piccoli frammenti di tessuto per l'esame al microscopio. Se si sospetta un tumore si ricorre alla biopsia. Con essa si ottengono campioni di tessuto dalla prostata tramite il retto: una pistola da biopsia inserisce e quindi rimuove speciali aghi a punta cava di solito da metastasi epatiche nel cancro alla prostata a sei per ogni lato della prostata in meno di un secondo.

I campioni di tessuto vengono quindi esaminati al microscopio per determinare la presenza di tumore, valutarne gli aspetti istomorfologici grading secondo il Gleason score system. In genere le biopsie prostatiche vengono eseguite ambulatorialmente e di rado richiedono l' ospedalizzazione. Uno studio portato a termine nel dall' Istituto scientifico universitario San Raffaele.

Questo esame è consigliato nei pazienti che hanno già subito un trattamento radicale del tumore e a cui si è rilevato un valore del marcatore PSA tale da far pensare a una ripresa della malattia. Grazie alla PET è possibile, inoltre, differenziare una diagnosi di cancro alla prostata da una iperplasia benigna, da una prostatite cronica e da un tessuto prostatico sano.

Una parte importante della valutazione metastasi epatiche nel cancro alla prostata è la stadiazioneossia il determinare le strutture e gli organi interessati dal tumore. Determinare lo stadio aiuta a definire la prognosi e a selezionare le terapie.

La distinzione più importante operata da qualsiasi sistema di stadiazione è se il tumore è o meno confinato alla prostata. Diversi esami sono disponibili per evidenziare una valutazione in questo senso, e includono la TAC per valutare la diffusione nella pelvi, la scintigrafia per le ossa, e la risonanza magnetica per valutare la capsula prostatica e le vescicole seminali.

Dopo una biopsia prostatica, un patologo esamina il campione al microscopio. Se è presente un tumore il patologo ne indica il grado; questo indica quanto il tessuto tumorale differisce dal normale tessuto prostatico, e suggerisce quanto velocemente il tumore stia crescendo. Il grado di Gleason assegna un punteggio da 2 a 10, dove 10 indica le anormalità più marcate; il patologo assegna un numero da 1 a 5 alle formazioni maggiormente rappresentate, poi fa lo stesso con le formazioni immediatamente meno comuni; la somma dei due numeri metastasi epatiche nel cancro alla prostata il punteggio finale.

Il tumore è definito ben differenziato se il punteggio è fino 4, mediamente differenziato se 5 o 6, scarsamento differenziato se maggiore di 6.