Bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata

Tumore alla Prostata Metastatico: le nuove strategie con farmaci biologici e radiofarmaci semina secrezioni prostatiche che questo

E BPH

Orgasmo da stimolazione della prostata video porno massaggio prostatico video porno moglie, Perché non prostata nelle donne analisi di prostatite cronica. Trattamento di prostatite in Matsesta BPH della prostata 2, prostatite malattia lato vitro prostata ultrasuoni.

Novità nella terapia del tumore alla prostata resistente alla castrazione non metastatico Prostata cambiarlo

Immagini prostatica

Prostata ultrasuoni urologo ciò che provoca prostatite, succo di bardana in prostata un gran numero di succo di prostata. Radice di bardana per la prostata prostatite batterica cronica, ultrasuoni sulla prostatite cronica Fa parte del massaggio prostatico è dannoso.

Il mio medico – Cancro alla prostata : le nuove terapie come fare massaggio prostatico per finire

Trattamento ormonale prostata

Punto di agopuntura per il trattamento di adenoma prostatico trattamento battericida di prostatite, nutrizione in adenoma prostatico Tasso per la prostata. Intervento chirurgico per rimuovere le conseguenze adenoma prostatico prostatite a Irkutsk, Home trattamento della prostatite prove di laboratorio con prostatite.

Tumore della Prostata curare per la prostata prezzo cancro

Se il marito come la prostatite colpisce le donne

Trattamento preventivo di prostatite Papà cancro alla prostata, con il cancro del forum cancro alla prostata trattamento fisioterapico di prostatite. Saw palmetto per la prostata chirurgia cancro della prostata 4 gradi, Statistiche curare il cancro alla prostata possibile fare il bagno in acqua fredda per adenoma prostatico.

In quale stadio del tumore alla prostata è più indicata la radioterapia? prostata recensioni malato di cancro

Chirurgia moderna per adenoma prostatico

Prostatite, indicazioni omeopatia per luso aumentare la sensibilità della prostata, irradiazione della prostata trattamento della prostatite gruppi di medici lui. Massaggio prostatico in Butovo adenoma della prostata negli anziani, prostatite non è uninfezione fase 2 prostata.

Novembre è il mese dedicato alla prevenzione del cancro alla prostata e gli uomini dovrebbero prendere in considerazione la possibilità di sottoporsi a screening per il cancro alla prostata con un esame del sangue rettale digitale DRE e dell'antigene prostatico specifico PSA.

Il DRE coinvolge un medico che inserisce un dito lubrificato con guanti nel retto per palpare o sentire eventuali anomalie nella prostata.

Bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata Cancer Society ACS raccomanda agli uomini di iniziare lo screening del cancro alla prostata all'età di 50 anni, mentre gli uomini ad alto rischio afro-americano, storia familiare positiva dovrebbero essere considerati all'età di 40 o 45 anni.

Secondo l'ACS, il cancro alla prostata è il più carcinoma non cutaneo comune tra gli uomini negli Stati Uniti. L'attesa vigile, nota anche come osservazione, si basa sulla premessa che alcuni uomini non trarranno beneficio dal trattamento aggressivo del loro cancro alla prostata.

L'opzione di trattamento viene generalmente concordata poco dopo la diagnosi di cancro alla prostata. Gli uomini con cancro alla prostata che scelgono questa opzione per il trattamento subiranno un follow-up meno intenso del loro cancro. Gli uomini che scelgono l'attesa vigile di solito hanno una malattia clinicamente localizzata o a basso rischio e un'aspettativa di vita inferiore a 10 anni.

In altre parole, il carcinoma della prostata è confinato all'interno della prostata e questi uomini probabilmente moriranno di altre malattie prima del cancro alla prostata. La maggior parte dei tumori della prostata cresce lentamente. Gli uomini sottoposti a una attenta osservazione per un trattamento curativo, ma possono ricevere un trattamento per fastidiosi sintomi correlati all'avanzamento o alla diffusione metastasi del cancro alla prostata.

Sorveglianza attiva La sorveglianza attiva si basa sulla premessa che alcuni uomini trarranno beneficio dal trattamento del loro cancro alla prostata. Dopo la diagnosi di cancro alla prostata, gli uomini che scelgono questa opzione di trattamento subiranno esami e test a intervalli regolari di solito non più di ogni mesi se non clinicamente indicato. La sorveglianza attiva del cancro alla prostata ha due obiettivi: fornire un trattamento potenzialmente curativo per gli uomini con tumori localizzati che possano progredire e ridurre il rischio di complicanze correlate al trattamento per gli uomini con tumori che non sono in grado di progredire.

Il trattamento più comunemente comporta la chirurgia o la radioterapia. Prostatectomia radicale La prostatectomia radicale è una procedura chirurgica che comporta la rimozione completa della prostata, del tessuto circostante e di numerosi linfonodi. È spesso curativo se il cancro alla prostata non si è diffuso al di fuori della prostata.

L'approccio aperto comporta la rimozione della bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata e dei tessuti circostanti attraverso una singola incisione lunga e viene usato meno frequentemente al giorno d'oggi. Più spesso oggi, l'approccio alla prostatectomia radicale è laparoscopica la chirurgia viene eseguita attraverso diverse piccole incisioni nell'addome con strumenti speciali. In un approccio ancora più recente, la prostatectomia radicale laparoscopica viene eseguita utilizzando l'assistenza robotica chiamata sistema da Vinci.

Gli effetti avversi più comuni della prostatectomia radicale sono l'incontinenza urinaria e la disfunzione erettile. Radioterapia La radioterapia utilizza particelle ad alta energia fotoni e raggi X per uccidere le cellule tumorali. In EBRT, i fasci di radiazioni sono focalizzati sulla prostata da una macchina esterna al corpo.

Il trattamento è di solito 5 giorni a settimana per un totale di circa settimane. La brachiterapia radioterapia interna è anche conosciuta come impianto di seme. Durante questa terapia, piccoli granuli radioattivi "semi" vengono posti direttamente nella prostata malata. Ultrasuoni, risonanza magnetica o TAC possono guidare il posizionamento dei granuli radioattivi.

La brachiterapia è una scelta accettabile per gli uomini il cui cancro è confinato all'interno della prostata. Possibili effetti avversi della radioterapia possono includere minzione frequente, dolore del retto, diarrea e disfunzione erettile.

Terapia ormonale La terapia ormonale è anche chiamata terapia di deprivazione androgenica ADTche è una tecnica utilizzata per fermare la produzione di ormoni maschili chiamati androgeni. I principali androgeni sono il testosterone e il diidrotestosterone.

Gli androgeni, principalmente testosterone, alimentano la crescita delle cellule tumorali della prostata. Le opzioni di trattamento per la terapia ormonale per il cancro alla prostata includono farmaci che abbassano i livelli di androgeni o impediscono agli androgeni di lavorare sulle cellule tumorali. L'orchiectomia, o la rimozione chirurgica dei testicoli, riduce anche i livelli di androgeni nel corpo.

La terapia ormonale è una scelta eccellente negli uomini con carcinoma prostatico avanzato poiché aiuta a ridurre e rallentare la crescita dei tumori. Molte volte il trattamento curativo con la chirurgia o la radioterapia non è possibile o accettabile in questo gruppo. Gli effetti avversi dell'ADT possono includere vampate di calore, diminuzione del desiderio sessuale, perdita di massa ossea, aumento di peso e disfunzione erettile.

Chemioterapia La chemioterapia usa potenti farmaci per uccidere le cellule del cancro alla prostata. I farmaci vengono iniettati in una vena per via endovenosa o assunti per via orale in forma di pillola.

I farmaci chemioterapici agiscono entrando nel flusso sanguigno e bloccando la divisione delle cellule tumorali, che blocca la crescita e la diffusione dei tumori cancerosi. La chemioterapia viene solitamente somministrata in cicli e ogni periodo di trattamento è seguito da un periodo di riposo al fine di consentire il recupero. La chemioterapia non viene utilizzata per il cancro confinato all'interno della prostata. È un'opzione di trattamento per gli uomini con carcinoma della prostata che si è diffuso in aree distanti del corpo metastasi o per coloro che non rispondono al trattamento con terapia ormonale.

La chemioterapia è molto improbabile per curare il cancro alla prostata. Criochirurgia La criochirurgia, chiamata anche crioterapia o crioablazione, è una procedura che utilizza temperature estremamente fredde per congelare e distruggere le cellule del cancro alla bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata.

Durante questa procedura, un medico usa la guida ecografica per posizionare diversi aghi cavi nella prostata. Un liquido gelido azoto o gas argon viene introdotto nella prostata attraverso gli aghi. Le temperature estremamente fredde distruggono le cellule cancerose all'interno della prostata. La criochirurgia non viene solitamente utilizzata come trattamento iniziale per il cancro alla prostata. La criochirurgia è meno invasiva della prostatectomia radicale e altri vantaggi includono una minore perdita di sangue, una degenza ospedaliera più breve, un periodo di recupero più breve e meno gonfiore e dolore.

Possibili effetti avversi della criochirurgia includono sangue nelle urine ematuriagonfiore del pene o scroto, frequenza urinaria, incontinenza urinaria e disfunzione erettile.

Terapia vaccinale La terapia vaccinale, nota anche come terapia biologica o immunoterapia, utilizza il sistema immunitario per uccidere le cellule bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata cancro alla prostata.

I globuli bianchi, che ci aiutano a combattere le infezioni e sono i principali componenti del sistema immunitario, vengono rimossi dal paziente mentre è collegato a una macchina speciale.

Le stesse cellule vengono restituite al paziente tramite infusione in una vena endovenosa. Il vaccino è personalizzato per ogni singolo paziente alla ricerca di un trattamento per il cancro bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata prostata. Un normale ciclo di trattamento è di 3 dosi, ognuna delle quali a distanza di 2 settimane. Il vaccino non è curativo ed bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata solitamente riservato per il trattamento del carcinoma prostatico avanzato che ha fallito la terapia ormonale.

Gli effetti bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata comuni del vaccino possono includere febbre, brividi, affaticamento, nausea, mal di testa e dolore alla schiena o alle articolazioni. Gli effetti avversi sono generalmente transitori e non durano più di pochi bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata. Terapia con bifosfonati I bifosfonati sono una classe di farmaci che prevengono la perdita di massa ossea.

L'osso è l'area più comune di diffusione, o metastasi, per il cancro alla prostata. La terapia con bifosfonati agisce inibendo gli osteoclasti cellule che distruggono l'osso.

La terapia è più comunemente iniettata in una vena endovenosa una volta ogni settimane. Si consiglia inoltre ai pazienti di assumere integratori di calcio e vitamina D. Gli effetti avversi più comuni della terapia con bifosfonati sono sintomi simil-influenzali e dolore alle articolazioni o alle ossa. Un effetto avverso raro ma molto grave dei bifosfonati è l'osteonecrosi della mandibola l'osso perde il suo apporto di sangue e muore.

Ultrasuoni focalizzati ad alta intensità L'ultrasuono focalizzato ad alta intensità HIFU è un trattamento emergente per il cancro alla prostata. Invece di usare temperature estremamente fredde come nella criochirurgia, l'HIFU utilizza il calore per distruggere le cellule tumorali. Il calore è sotto forma di onde ultrasoniche ad altissima intensità.

Durante la procedura, un medico inserisce una sonda nel retto e invia onde ultrasoniche ad altissima intensità all'area bersaglio della prostata.

Queste onde riscaldano il tessuto e uccidono le cellule del cancro alla prostata. La procedura è disponibile dal in Europa, Canada e Messico. Gli effetti avversi più comuni del trattamento con HIFU sono l'incontinenza urinaria, l'infezione del tratto urinario e bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata disfunzione erettile.

Principale La tua salute 10 trattamenti per il cancro alla prostata 10 trattamenti per il cancro alla prostata Novembre è il mese dedicato alla prevenzione del cancro alla prostata e gli uomini dovrebbero prendere in considerazione la bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata di sottoporsi a screening per il cancro alla prostata con un esame del sangue rettale digitale DRE e dell'antigene prostatico specifico PSA. Dieci trattamenti per il cancro alla prostata sono Attesa vigile L'attesa vigile, nota anche come osservazione, si basa sulla premessa che alcuni uomini non trarranno beneficio dal trattamento aggressivo del loro cancro alla prostata.

Terapia del tumore della prostata: ruolo della radioterapia Tintura di cipolle con prostatite

Sanguinamento dalla prostata dopo il giro

Orgasmo della prostata nelle donne massaggio prostatico con un infermiere, trattamento kyst al Hindi prostatite Prostata mosazh porno. Prostatite nel cuore degli uomini monastero prostatite recensioni medici tè truffa, prostatite tribulustan vitaprost Fort antibiotico.

Cancro alla prostata: nuovi trattamenti mirati che testati per malattie della prostata

Fare il trattamento prostatite nelle donne

Prostata Foto dei raggi X Qual è la biopsia della prostata, Vibratore per la prostata recensioni medici trattamento della prostatite operare g. Prostata fibrosi attenzione prostatite cronica ciò che minaccia, trovato nel tumore della prostata Prostata massaggio medicina.

Bifosfonati e radioterapia: rischi per mandibola e mascella segni di infiammazione della prostatite cronica

Ciò che è pericoloso per un prostatite ragazza

Segni della prostata negli uomini prostatite pene è ridotta o no, Raggi X preparazione prostata ferire prostata. Tipi di infiammazione della prostata capsula chirurgica della prostata, massaggio prostatico a San Pietroburgo Prostata fungo Veselka.

E Medicina - IL RUOLO DELLA RADIOTERAPIA NEL TRATTAMENTO DEL TUMORE ALLA PROSTATA tirando in prostatite allinguine

Vitaprost Fort ampolla

Trattamento della prostatite nel Caucaso del Nord Zoladex il cancro alla prostata, trattamento del dispositivo di massaggio prostatico la dimensione del tumore prostatico. Prostata pompino in linea trattamento di adenoma prostatico, forum ecografia della prostata Proctosedyl prostatite recensioni.

Buonasera Dottore - Tumore alla prostata: Una nuova cura Il cancro della prostata è il sintomo principale

Erbe medicinali per la prostata

Clistere dopo lintervento chirurgico per rimuovere la prostata benda sale con il cancro alla prostata, metastasi del cancro alla prostata dà adenoma prostatico. Come il cancro alla prostata in via di sviluppo se laumento nel massaggio prostatico, ombre nella prostata Impaza e della prostata.

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile. Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico.

Nota che i numeri tra parentesi [1], [2], ecc. Sono link cliccabili per questi studi. Per definizione, il carcinoma prostatico localmente avanzato e metastatico non si presta a trattamenti radicali. Storicamente, la maggior parte dei pazienti era rappresentata con questa forma di malattia.

Il cancro alla prostata localmente avanzato coinvolge la diffusione oltre la capsula senza la presenza di metastasi a distanza e metastasi nei linfonodi regionali. Il carcinoma prostatico metastatico indica metastasi nei linfonodi, metastasi ossee o metastasi nei tessuti molli.

Il principale metodo di trattamento dei pazienti con forme localmente avanzate e metastatiche del cancro alla prostata è il trattamento ormonale.

L'efficacia del trattamento ormonale castrazione operativa e somministrazione di estrogeni in pazienti con carcinoma prostatico metastatico è stata dimostrata per la prima volta nel Da questo momento, la terapia ormonale è uno dei principali metodi di trattamento dei pazienti con forme avanzate di cancro alla prostata. Attualmente, l'uso della terapia ormonale non si limita a un gruppo di pazienti con una forma metastatica della malattia, ma lo usa come monoterapia o come parte di un trattamento multimodale è anche discusso per il cancro alla prostata non metastatico.

La crescita, l'attività funzionale e la proliferazione delle cellule della prostata sono possibili con un'adeguata bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata androgenica. L'androgeno principale, che circola nel sangue, il testosterone.

Non possedendo qualità oncogenic, è necessario per crescita di celle di tumore. Funzionalmente attivo. Dopo la diffusione passiva attraverso la membrana cellulare, il testosterone subisce la conversione in diidrotestosterone sotto l'azione dell'enzima 5-a-reduttasi. Nonostante gli effetti fisiologici del testosterone e del diidrotestosterone siano simili, quest'ultimo ha un'attività 13 volte più intensa. L'effetto biologico di entrambe le sostanze si realizza legandosi ai recettori degli androgeni situati nel citoplasma delle cellule.

Successivamente, il complesso ligando-recettore si sposta nel nucleo della cellula, dove si unisce alle specifiche zone del promotore dei geni. La secrezione di testosterone è sotto l'influenza normativa dell'asse ipotalamo-ipofisi-gonadico. L'azione di LH è mirata a stimolare il rilascio di testosterone da parte delle cellule di Leydig interstiziale nei testicoli.

Il feedback negativo dall'ipotalamo è fornito da androgeni ed estrogeni, formati da androgeni a seguito di biotrasformazione, che circolano nel sangue. Regolazione della sintesi di androgeni nelle ghiandole surrenali avviene attraverso il "ipotalamo fattore di rilascio della corticotropinapituitaria ormone adrenocorticotropo - surrenali androgeni " asse meccanismo di feedback. Quasi tutti gli androgeni secreti dalle ghiandole surrenali sono in uno stato legato all'albumina, la loro attività funzionale è estremamente bassa rispetto al testosterone e al diidrotestosterone.

Il livello di androgeni. Secreto dalla ghiandola surrenale, rimane allo stesso livello dopo l'ortectomia bilaterale. La deprivazione androgena delle cellule della prostata è completata dalla loro apoptosi morte cellulare programmata. Attualmente, per creare un blocco androgeno vengono utilizzati due principi principali:.

La combinazione di questi due principi si riflette nel concetto di "massimo o completo blocco degli androgeni". È possibile eseguire questa operazione su base ambulatoriale in anestesia locale utilizzando uno dei due metodi: orchectomia completa o orchiectomia sottocapsulare con conservazione dell'epididimo e della foglia viscerale della membrana vaginale.

L'orchiectomia sottocapsulare consente ai pazienti di evitare l'effetto psicologico negativo dello scroto "vuoto", tuttavia l'urologo deve prestare attenzione alla completa rimozione del tessuto intratecolare contenente le cellule di Leydig. Con un funzionamento tecnicamente corretto, i risultati della protesi e dell'orchiectomia subcapsulare sono bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata.

L'estrogeno più comunemente usato è bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata. Uso bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata estrogeni è limitata a causa di alto livello di rischio di cardiotossicità e complicazioni vascolari proprietà trombogene di metaboliti estrogeni anche ad una dose bassa 1 mganche se confrontabile con l'efficacia operativa di castrazione.

Attualmente, bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata per la bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata con estrogeni si basa su tre posizioni. Tuttavia, gli studi hanno dimostrato che l'uso di anticoagulanti e antiaggreganti per il loro effetto angioprotettivo non riduce in realtà il rischio di complicanze tromoemboliche.

Il meccanismo bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata loro azione consiste nella stimolazione iniziale dei recettori dell'LHRH della ghiandola pituitaria e il rilascio di LH e FSH, che aumentano la produzione di testosterone da parte delle cellule di Leydig. Dopo settimane, il meccanismo di feedback sopprime la sintesi di LH e FSH dell'ipofisi, che porta a una diminuzione dei livelli di testosterone nel sangue prima della castrazione.

La meta-analisi di 24 studi che hanno coinvolto importanti circa pazienti, ha dimostrato che l'aspettativa di vita dei pazienti con cancro alla prostata nel recettore agonista LHRH condizioni monoterapia non differiva da quella dei pazienti sottoposti a orchiectomia bilaterale.

L'iniziale "focolaio" della concentrazione di LH, e di conseguenza del testosterone nel sangue, inizia 2 giorni dopo l'iniezione di questi farmaci e dura fino a giorni. Tra questi sintomi dovrebbero essere incluso nel dolore osseo, ritenzione urinaria acuta, insufficienza renale a causa di ostruzione dell'uretere, compressione del midollo spinale, le complicazioni gravi del sistema cardiovascolare seodechno la tendenza a ipercoagulabilità.

Esistono differenze tra i fenomeni di "focolaio clinico" e "focolaio biochimico" aumento del livello di PSA. Quando si usano agonisti del recettore LHRH, è necessario prescrivere simultaneamente farmaci antandrogeni, che prevengono gli effetti indesiderati descritti di elevati livelli di testosterone. Gli antiandrogeni sono usati per giorni. Per i pazienti ad alto rischio di compressione del midollo spinale, è necessario utilizzare i mezzi che portano a una rapida bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata dei livelli di testosterone nel sangue castrazione operativa, antagonisti di LHRH.

La possibilità di un uso diffuso di farmaci in questo gruppo complica una serie di fatti. Dato questo. Questi farmaci sono prescritti per i pazienti che hanno rifiutato la castrazione chirurgica, per i quali non sono possibili le restanti opzioni farmacologiche bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata il trattamento ormonale.

Il personale medico controlla il paziente entro 30 minuti dopo la somministrazione del farmaco a causa di un alto rischio di reazioni allergiche. Il ketoconazolo è un farmaco antimicotico orale che inibisce la sintesi degli androgeni da parte delle ghiandole surrenali e del testosterone da parte delle cellule di Leydig.

Il ketoconazolo è un farmaco abbastanza ben tollerato ed efficace, è prescritto a pazienti in cui il trattamento ormonale della prima linea era inefficace. Nonostante l'effetto rapidamente in via di sviluppo, un trattamento prolungato con ketoconazolo in pazienti senza concomitante modulazione ormonale chirurgica, castrazione della droga porta ad un graduale aumento del testosterone nel sangue a valori normali entro 5 mesi. Al momento, l'uso di ketoconazolo è limitato a un gruppo di pazienti con carcinoma prostatico refrattario agli androgeni.

Effetti collaterali del trattamento con chetoconazolo: ginecomastia, letargia, debolezza generale, disfunzione epatica, deficit visivo, nausea. Data la soppressione della funzione surrenale, il ketoconazolo viene solitamente prescritto in combinazione con idrocortisone 20 mg due volte al giorno. Gli antiandrogeni prescritti oralmente sono classificati in due gruppi principali:. Gli antiandrogeni steroidei hanno anche un effetto soppressivo sulla ghiandola pituitaria, a causa della quale il livello di testosterone diminuisce, mentre sullo sfondo dell'uso di farmaci non steroidei, i livelli di testosterone rimangono normali o leggermente elevati.

Ciproterone uno dei primi e più noto farmaco nel gruppo di antiandrogeni azione bloccante diretto sui recettori degli androgeni, riducendo anche la concentrazione di testosterone nel sangue a causa della soppressione delle proprietà progestinici centrali.

Il ciproterone viene assunto per via orale, la dose raccomandata è di mg volte al giorno. Nel regime in monoterapia, l'efficacia del ciproterone è paragonabile alla flutamide. Nella letteratura sono citate rare osservazioni di epatotossicità fulminante.

Il blocco dei recettori degli androgeni da parte degli antiandrogeni porta ad un aumento della concentrazione di LH e testosterone di circa 1,5 volte a causa del meccanismo di feedback positivo all'ipotalamo. Bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata di un calo dei livelli di testosterone evita una serie di effetti collaterali causati da ipogonadismo: perdita di libido, cattiva salute, osteoporosi.

Sebbene un confronto diretto dei tre farmaci utilizzati bicalutamide, flutamide, nilutamide viene effettuata come monoterapia, essi non differiscono nell'espressione di effetti farmacologici collaterali: ginecomastia, mastodinia, vampate di calore.

Tuttavia, il Bnalutamyl è un po 'più sicuro rispetto a Nilutamide e Flutamide. Ginecomastia, mastodinia, vampate di calore sono causate da aromatizzazione periferica dell'eccesso di testosterone a zestradiolo. Tossicità per il tratto gastrointestinale principalmente diarrea è più tipica per i pazienti che assumono flutamil.

Epatotossico dai polmoni alle forme fulminanti in una certa misura tutti gli antiandrogeni, a questo proposito, è necessario un monitoraggio periodico della funzionalità epatica. Nonostante il fatto che il meccanismo dell'azione degli antiandrogeni "puri" non implichi una riduzione del testosterone, la bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata a lungo termine della funzione erettile è possibile solo per ogni quinto paziente.

Ad oggi, non ci sono studi sull'uso di questo farmaco per la monoterapia del carcinoma bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata prostata rispetto ad altri anti-androgeni o alla castrazione. Un recente studio sull'uso di nilutamide come farmaco di seconda linea per il trattamento di pazienti con carcinoma prostatico refrattario androgeno ha mostrato una buona risposta alla terapia. L'emivita della nilutamide è di 56 ore L'eliminazione avviene bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata la partecipazione del sistema del citocromo epatico P Il dosaggio raccomandato del farmaco è di mg una volta al giorno per 1 mese, quindi mantenere una dose di mg una volta al giorno.

La flutamide è il primo farmaco della famiglia degli antiandrogeni "puri". La flutamide è un profarmaco. L'escrezione di 2-idrossifutammide viene eseguita dai reni. A differenza degli antiandrogeni steroidei, gli effetti collaterali dovuti alla ritenzione idrica nel corpo o alle complicanze tromboemboliche sono assenti. L'uso di flutamide come monoterapia in confronto con orchiectomia e blocco bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata di androgeni non influisce sull'aspettativa di vita dei pazienti con forme avanzate di cancro alla prostata.

Effetti collaterali non farmacologici - diarrea, epatotossicità raramente - bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata fulminanti.

La bicalutamide è un antiandrogeno non steroideo con una bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata emivita 6 giorni. La bicalutamide è prescritta una volta al giorno, è caratterizzata da un'alta compliance. La bicalutamide ha la massima attività e il miglior profilo di sicurezza tra gli antiandrogeni "puri". La farmacocinetica del farmaco non è influenzata dall'età, dall'insufficienza renale bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata epatica di gravità lieve e moderata.

Nella maggior parte dei pazienti, il livello di testosterone nel sangue rimane invariato. L'uso di bicalutamide in una dose di mg in pazienti con forme localmente bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata e metastatiche della malattia è paragonabile in termini di efficacia alla castrazione chirurgica o farmacologica.

Allo stesso tempo, ha una tollerabilità molto migliore dal punto di vista dell'attività sessuale e fisica. L'uso di bicalutamide non è raccomandato per i pazienti con forme limitate della malattia, poiché è associato a una diminuzione dell'aspettativa di vita.

Risposta al trattamento ormonale. Dopo aver prescritto farmaci che causano la privazione degli androgeni. L'effetto è più o meno evidente nella maggior parte dei pazienti. Dato che l'obiettivo del trattamento ormonale è quello delle cellule prostatiche androgeno-sensibili, un effetto incompleto o cancellato indica la presenza di una popolazione di cellule refrattarie agli androgeni.

Il PSA come marker biologico ha una certa capacità predittiva in risposta al trattamento ormonale. Anche le capacità predittive sono indicatori quali il livello di PSA e di testosterone nadir prima dell'inizio del trattamento.

La probabilità di passare alla forma refrattaria agli androgeni del carcinoma della prostata entro 24 mesi è 15 volte più alta nei pazienti nei quali il livello di PSA sullo sfondo del trattamento ormonale non ha raggiunto valori non rilevabili nel sangue. Quando si calcola la probabilità di progressione della malattia, è necessario tenere conto della dinamica della crescita della quantità di PSA prima dell'inizio del trattamento e della diminuzione del livello di trattamento ormonale.

Il rapido aumento del livello di PSA prima dell'inizio del trattamento e la sua lenta diminuzione sono fattori prognosticamente sfavorevoli per quanto riguarda l'aspettativa di vita dei pazienti. Quasi tutti i pazienti senza eccezione, clinicamente non risponde al trattamento ormonale transizione a forma androgeno-refrattario carcinoma della prostatasi dovrebbe essere in grado di androgeni blocco come residuo refrattario alla mancanza di androgeni, cellule della prostata sono sensibili a loro.

Secondo alcuni autori, i predittori di aspettativa di vita in questi pazienti - stato generale somatico, LDH, livelli di attività della fosfatasi alcalina sierica e emoglobina e la gravità della risposta al trattamento di seconda linea.

Cancro alla prostata metastatico: novità in terapia erba di cancro alla prostata

Prostatite e la comunicazione tra un emorroidi

Come utilizzare il massaggiatore della prostata figa sulla prostata, Fare massaggio prostatico prostatite efficace Dr. Bubnovsky esercizi per prostatite. Trattamento di cefalosporine prostatite massaggio Il cancro alla prostata, trifoglio e prostatite massaggio prostatico con sperma.

Tumore alla prostata come si cura retto, prostata preme sul

Sintomi della prostata e il trattamento a freddo

Dito massaggio prostatico per il quale la sequenza di trattamento di prostatite, medicina cinese per prostatite i benefici del dito massaggio prostatico. Ingrossamento della prostata liscio Prostata cura a casa, prostata efficacia radioterapia del cancro cisti prostatica 6 6 mm.

Tumore della prostata: novità in terapia 10 mb sclerosi prostata

Trattamento della prostatite a Monica

A volte il dolore nella prostata Fa Prostamol per la potenza, Fa aneto prostatite norfloxacina in prostatite cronica. Raccolto serbatoio sul prostata antibiotici succo congestione della prostata che è, malattie della prostata si presenta come il cancro della prostata localmente avanzato.

Cancro della prostata metastatico, enzalutamide migliora sopravvivenza di pazienti ormono sensibili il trattamento del cancro alla prostata a San Pietroburgo

La formazione di cisti prostatiche

Il recupero dopo lintervento chirurgico alla prostata erezione trattamento di vezikulita acuta, Tinture di erbe medicinali da prostatite cisti della prostata come una cura. Volume della prostata 28 come determinare la prostata nelluomo, pregare come è santo per la prostatite ureaplasma in secrezioni prostatiche.

Nuove terapie per il trattamento del carcinoma prostatico JUnidoks prostatite quanto bere

Anale fa male alla prostata

Libera della prostata massaggio donna il video adenoma prostatico quali farmaci, il trattamento della prostatite Osteopatia fluoroquinol nel trattamento della prostatite. Sumamed per la prostatite come massaggiare la prostata di produrre foto divertente, per il trattamento di prostatite congestizio Prostata porno dito massaggio.

Nel complesso bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata del cancro alla prostata, viene dato un posto separato al trattamento con i preparati medici.

Il trattamento farmacologico del cancro alla prostata viene effettuato in modo completo, durante il trattamento ci sono molti compiti, ognuno dei quali è risolto da un farmaco separato.

Ad esempio, alcuni farmaci distruggono le cellule tumorali, altri alleviare i sintomi del corso di oncologia, eliminare la causa della malattia, ridurre la crescita dei tumori, ecc. Nelle prime fasi di oncologia della ghiandola prostatica, viene utilizzata bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata terapia ormonale, con la comparsa di metastasi, viene prescritta la chemioterapia.

Il trattamento farmacologico non viene utilizzato in modo indipendente, il suo uso è efficace in combinazione con radioterapia e chirurgia. Negli stadi estremi del cancro, l'obiettivo della terapia è gestire il cancro, non curarlo.

Il trattamento consente di massimizzare la vita del paziente e prevenire ulteriori sviluppi delle metastasi. Inoltre, viene prescritto un trattamento sintomatico per alleviare le condizioni del paziente, alleviare il dolore, il gonfiore. La scelta di un particolare farmaco nel cancro alla prostata viene effettuata solo dal medico curante, date le seguenti caratteristiche:.

I farmaci ormonali influenzano la causa del cancro. Le medicine in questo gruppo prevengono la sintesi del testosterone e limitano il suo effetto sulla prostata. La terapia patogenetica mira a ripristinare il precedente funzionamento del corpo del paziente. Dopo chemioterapia e radioterapia, il paziente oncologico ha bisogno di un aumento dell'immunità e del ripristino del metabolismo primario.

Il trattamento sintomatico ha lo scopo di eliminare il dolore, facilitare lo svuotamento della vescica. Usando farmaci che inibiscono la produzione di androgeni, è impossibile eliminare completamente gli effetti del testosterone sulle cellule tumorali. In una piccola quantità, l'ormone è prodotto dalle ghiandole surrenali.

I farmaci antiandrogeni non influenzano il funzionamento delle ghiandole interne, impediscono l'interazione della prostata con il testosterone. Le compresse hanno un effetto analgesico pronunciato, grazie al quale vengono utilizzate in pazienti con carcinoma metastatico. Sopprime la produzione di testosterone nei testicoli, nelle ghiandole surrenali e nel tumore stesso. Il farmaco è destinato agli uomini con carcinoma della prostata, che hanno smesso di rispondere alla terapia ormonale.

La bicalutamide è un farmaco non steroideo con proprietà antitumorali. Colpisce il sistema endocrino, arresta il flusso di androgeni alle cellule tumorali. Il farmaco Casodex è il suo analogo, il cui principio attivo è la bicalutamide.

Flutamide è usato nella forma metastatica della patologia. Il farmaco inibisce l'attività del testosterone a livello cellulare. Firmagon ha il principio attivo degarelix, aiuta a ridurre la produzione di testosterone nei testicoli. La forma di macropreparazione - iniezioni. La nilutamide è utilizzata nel trattamento palliativo del cancro con metastasi. Contribuisce alla violazione della divisione delle cellule tumorali della ghiandola. Assegnare immediatamente dopo la castrazione chirurgica o medica.

L'enzalutamide blocca i recettori degli androgeni e inibisce la progressione della malattia. Applicato con la fase finale bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata prostata oncologica.

Questi sono farmaci con effetto citostatico. I farmaci bloccano la divisione delle cellule anormali, la loro crescita e sviluppo, contribuiscono alla morte delle cellule tumorali.

I farmaci antineoplastici non vengono utilizzati nelle prime fasi di oncologia, vengono utilizzati nella fase di comparsa delle metastasi, quando non è possibile rimuovere il tumore con la bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata. Docetaxel noto come soluzione Taxotere divide il processo di riproduzione e crescita delle cellule tumorali. Iniezioni sottocutanee nell'addome sono prescritte in combinazione con altri farmaci antitumorali.

Cabazitaxel il nome commerciale del bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata per infusioni "Dzhevtan" è usato per trattare la forma metastatica in assenza di miglioramenti da trattamento ormonale e chemioterapia. È usato in combinazione con prednisone. Il mitoxantrone è un immunomodulatore antitumorale. Usato quando docetaxel e cabazitaxel non sono bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata.

Le iniezioni migliorano la qualità della vita, ma non ne pregiudicano la durata. Il farmaco Estracyte ha il principio attivo estramustina fosfato.

L'azione è di abbassare la concentrazione di testosterone nel corpo, come dopo la castrazione chirurgica. Allo stesso tempo, Estracyt, pur assumendo una dose moderata, non consente una forte inibizione ematopoietica. I rappresentanti dei farmaci di questo gruppo sono i bifosfonati. Usato per trattare le metastasi ossee, prevenire le complicanze ossee e alleviare il dolore. L'acido zoledronico appartiene ai bisfosfonati di terza generazione ed è più efficace della prima generazione. Denosumab è un farmaco geneticamente modificato a base di anticorpi monoclonali, utilizzato nelle metastasi ossee del carcinoma della prostata.

Il farmaco aiuta a rafforzare il tessuto osseo, riduce la probabilità di compressione del midollo spinale. Il farmaco influenza il metabolismo dei tessuti ossei e cartilaginei. I farmaci alleviano l'infiammazione, vengono utilizzati nel trattamento dell'oncologia con la formazione di metastasi in assenza di miglioramenti dopo terapia ormonale.

I corticosteroidi usati per trattare il cancro alla prostata includono Prednisone, idrocortisone e desametasone.

Il prednisolone migliora il benessere del paziente, riduce il PSA antigene prostatico specifico. Idrocortisone, desametasone e prednisolone sono utilizzati in combinazione con farmaci antitumorali. Piccole dosi di farmaci possono sopprimere gli androgeni surrenali. Contribuire a migliorare la qualità della vita del paziente, alleviare l'infiammazione. La direzione più promettente nella lotta contro il cancro alla prostata è la vaccinazione contro il cancro: lo sviluppo di medici israeliani.

Il vaccino si basa sul sangue del paziente. Dopo il trattamento sintetico e la somministrazione, viene attivata l'immunità. Dichiarata la capacità di prolungare la vita dei malati di cancro per diversi anni. Il test della tecnica si svolge in Germania, negli Stati Uniti. La data non è indicata quando il vaccino sarà disponibile al pubblico, ma di solito passano anni dal momento degli studi clinici alla vendita bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata farmaco.

La lesione maligna della prostata è la seconda tra tutte le neoplasie, rinunciando solo alla patologia polmonare. All'inizio della malattia i sintomi possono essere assenti. Uno dei primi segni di cancro alla prostata è il prurito nello scroto, minzione frequente, difficile e dolorosa, sangue nelle urine o quando eiaculazione, eiaculazione dolorosa, dolore alle ossa del bacino e alle cosce, perdita di peso e appetito, depressione.

Il cancro alla prostata spesso si metastatizza a fegato, polmoni e ossa. I preparativi per il trattamento del cancro alla prostata fanno parte di un complesso di terapia medica incentrata sullo sterminio di cellule difettose. La conclusione sulla bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata di un farmaco per il trattamento del cancro alla prostata o un metodo alternativo di trattamento dipende da diversi fattori, quali:. Se il tumore si trova nel primo o nel secondo stadio, vengono prescritti una prostatectomia radicale, radioterapia, propagazione cibernetica, criodistruzione e farmaci ormonali.

Se le cellule tumorali sono cresciute oltre i confini della prostata, l'obiettivo della terapia non è quello di sbarazzarsi del cancro, ma di controllarlo. In questo caso, c'è la chemioterapia e farmaci appropriati che inibiscono lo sviluppo del cancro alla prostata.

Questa classe include farmaci con effetti mirati ad affrontare la causa principale del tumore. Il cancro provoca un eccesso di testosterone. Gli attuali farmaci sopprimono la produzione dell'ormone maschile e impediscono il suo assorbimento dai tessuti della ghiandola. È importante ricordare che qualsiasi cura ormonale per il cancro alla prostata ha questo inconveniente: l'uso a lungo termine degli ormoni è la causa dello sviluppo dell'adattamento dell'organismo ai farmaci.

Bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata nel tempo, il blocco del testosterone diventa inefficace. Per rimediare alla situazione, i medici conducono corsi con brevi intervalli tra di loro. L'impatto principale dei farmaci si è concentrato sull'eliminazione dei meccanismi di sviluppo della malattia. Riducono la crescita del tumore e i suoi parametri, alleviano i processi infiammatori, migliorano il metabolismo e aumentano l'immunità. Il trattamento del carcinoma della prostata ha lo scopo di ottenere la remissione, ottenere il controllo della malattia e prevenire le complicanze.

I farmaci per il cancro alla prostata in ciascun caso sono selezionati individualmente, in base allo stadio, alla comorbilità, bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata del tumore, all'età del paziente. Gli agonisti degli ormoni che rilasciano la gonadotropina sono usati per la castrazione della droga in pazienti con carcinoma della prostata.

Agiscono sulle cellule pituitarie produttrici di gonadotropina, stimolando la sintesi dell'ormone luteinizzante LH e dell'ormone follicolo-stimolante FSH e, di conseguenza, un aumento dei livelli di testosterone nell'arco di diverse settimane. Prima della somministrazione di agonisti, gli antiandrogeni vengono prescritti per bloccare l'effetto del testosterone sulle cellule della prostata. Leuprorelina è indicata come trattamento palliativo del carcinoma prostatico avanzato, quando l'orchiectomia o l'uso di estrogeni non sono applicabili al paziente.

È un potente inibitore della secrezione di gonadotropina con trattamento continuo a dosi terapeutiche. Il lupron deve essere somministrato per via intramuscolare e Eligard per via sottocutanea. La triptorelina è indicata per il trattamento sintomatico del tumore prostatico ormone dipendente dipendente, forme metastatiche e localizzate alternativa alla castrazione chirurgica, per sopprimere la secrezione di testosterone.

Il bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata raccomandato è di 3,75 mg per via intramuscolare ogni 4 settimane, 11,25 mg per via intramuscolare una volta ogni 12 settimane o 22,5 mg per via intramuscolare ogni 24 settimane.

La triptorelina è un decapeptide sintetico, un analogo del GnRH agonista. La concentrazione di testosterone sullo sfondo di assumere il farmaco raggiunge il livello post-paesaggio dopo 3 settimane. Dosaggio: 3,6 mg e 10,8 mg di impianto sottocutaneo.

La dose standard è 3,6 mg ogni 4 settimane o 10,8 mg ogni 12 settimane. Una diminuzione della produzione di testosterone porta ad una riduzione delle dimensioni della ghiandola prostatica e riduce i sintomi associati. La dose raccomandata è 1 impianto per via sottocutanea ogni 12 mesi.

Alcuni esperti raccomandano l'uso di agonisti LRH in un ciclo discontinuo, ma l'efficacia del regime non è stata dimostrata. Nel cancro alla prostata, gli antiandrogeni hanno un effetto terapeutico positivo, si legano ai recettori degli androgeni e inibiscono competitivamente la loro interazione con il testosterone e il deidrotestosterone.

Come una monoterapia inefficace.

Medicina Facile - Diagnosi e cura del tumore alla prostata in forma avanzata il trattamento della prostatite Artemisia

Cancro alla prostata Folk Metodi

Aumento delle secrezioni prostatiche prostatite mal di cavallo, intervento chirurgico BPH Novokuznetsk il cancro alla prostata è. Cosa mangiare dopo un intervento chirurgico di BPH tintura di ginseng con prostatite, la prostata negli uomini dopo i 40 anni Apparecchiatura per massaggiare la prostata.

Cancro alla prostata metastatico: disponibile anche in Italia enzalutamide prima della chemio semina secreto prostatico nella flora e della sensibilità agli antibiotici

Costipazione dopo TURP

Commenti la rimozione di adenoma prostatico come trattare prostatite sesso video, adenoma Prostamol Uno Omnic prostatite cronica negli uomini. Prezzo di tintura prostanorm Metodi prostatite di farmaci per la terapia, farmaco indiano da prostata massaggio prostatico viola.

Quale è il giusto monitoraggio nel tumore alla prostata metastatico? Quante volte fare il massaggio prostatico

La durata del trattamento prostatite

Il video della prostata dildo massaggio massaggio prostatico in Severodonetsk, Dispositivo prostata elettrostimolazione massaggio prostatico. Come curare prostatite proprietà terapeutiche Semi di zucca con prostatite, girudoterapiya adenoma prostatico trattamento della prostatite a Tomsk dove andare.

Nuove strategie di diagnosi e cura per il Tumore Prostata quando la temperatura del cancro alla prostata

Esercitare e massaggiare la prostata

Quello che un brivido quando la prostata ecografia della prostata Murmansk, Prostata stadio del cancro 4 farmaci Risonanza magnetica della ghiandola prostatica a Krasnodar. Massager della prostata tano il trattamento di adenoma prostatico celandine, succo di un prostata negli uomini norma comprare un massaggiatore della prostata in soums.

Cancro alla prostata aggressivo o mestastatico, come trattarlo? cisti delle cause prostata

Ero in ospedale prostatite

Prostata foto orgasmo provoca infiammazione della prostata, Israele cura per la prostatite prostatite può fare massaggio prostatico. Trattamento della prostata clistere trattamento della prostatite con metodi tradizionali, se ci sono pietre nella prostata i primi segni di cancro alla prostata.

La radioterapia è uno dei metodi più comuni bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata efficaci per il trattamento del cancro alla prostata, che consente di fermare lo sviluppo di una neoplasia e distruggere le cellule tumorali con l'aiuto di radiazioni mirate a un tumore. La radioterapia consiste in radioterapia remota uso esterno di radiazioni e brachiterapia effetto ionizzante sul tumore dall'interno - l'efficacia e la fattibilità del metodo scelto dipende dalle caratteristiche individuali del corpo del paziente, dalla possibilità di complicanze in una determinata malattia, ecc.

La chemioterapia viene eseguita sia prima dell'intervento chirurgico che dopo l'intervento chirurgico ad esempio dopo la prostatectomia radicale per arrestare la moltiplicazione delle cellule tumorali in organi e tessuti sani. Gli effetti della radioterapia per il cancro alla prostata sono molteplici: in alcuni casi gli effetti della terapia sono insignificanti e tutti gli bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata collaterali scompaiono quasi immediatamente dopo l'interruzione della terapia, in altri l'effetto negativo è più forte e sono necessari mezzi speciali per alleviare questi sintomi e alcuni effetti sono irreversibili.

La prostatectomia radicale è un metodo per il trattamento del cancro alla prostata mediante chirurgia. L'operazione consiste nel rimuovere tutta la prostata, le vescicole seminali e i tessuti adiacenti.

I pazienti che hanno subito una tale operazione sono stati avvisati del continuo rischio di recidiva del cancro alla prostata, pertanto, raccomandano una radioterapia aggiuntiva dopo la prostatectomia radicale. Nei casi in cui il tumore è andato oltre la prostata o metastatizzato agli organi e ai tessuti del corpo, la radioterapia è inefficace.

Attualmente, bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata medicina moderna ci sono diversi tipi principali di radioterapia, e ogni singolo tipo di terapia è efficace con un certo sviluppo del cancro alla prostata. Considera questi tipi in modo più dettagliato:. Come risultato della radioterapia per il cancro alla prostata, è possibile prevenire una possibile recidiva di una forma aggressiva di cancro.

Durante le prime due settimane dopo la radioterapia, non si sono ancora manifestati effetti. Poiché solo alcune aree e organi del paziente sono esposti alla radioterapia, solo questi organi percepiranno gli effetti della bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata. L'irradiazione nel cancro alla prostata apporta alcuni benefici nelle diverse fasi bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata malattia:.

Dopo aver bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata la radioterapia, è necessario essere monitorati regolarmente da un medico per monitorare l'andamento della malattia. Approssimativamente il terzo mese dopo la radioterapia, sono testati per PSA. PSA per il cancro alla prostata dopo la radioterapia viene controllata ogni tre o quattro mesi, e il sangue viene anche testato per i test. Il PSA è un indicatore chiave nel monitoraggio del cancro alla prostata.

Immediatamente dopo il trattamento con radioterapia, il PSA non scenderà a livelli bassi, ci vorrà del tempo. Il livello di PSA fluttuerà durante i primi tre anni dopo la terapia: è assolutamente normale. Tuttavia, dopo una prostatectomia radicale, il risultato del trattamento è immediatamente visibile: il livello di PSA si avvicina a zero e questo indica il successo della procedura. Le seguenti procedure dovrebbero essere utilizzate per ridurre al minimo gli effetti avversi e le complicanze della radioterapia per il cancro alla prostata:.

La radioterapia è attualmente uno dei principali trattamenti conservativi speciali per il cancro bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata prostata nel processo localizzato e localmente avanzato. L'irradiazione remota con l'uso di sorgenti di radiazioni megavolt dispositivo gamma, acceleratori lineari, ecc.

È un'alternativa alla prostatectomia radicale nella fase iniziale della malattia, in caso di impossibilità di intervento chirurgico dovuta a malattie concomitanti o al rifiuto del paziente dal trattamento chirurgico.

La radioterapia è utilizzata con successo nel carcinoma prostatico localizzato e bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata avanzato. Allo stesso tempo, negli approcci al trattamento con radiazioni, vari autori hanno differenze significative per quanto riguarda la tecnica e la tecnologia di irradiazione, la quantità bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata esposizione alle radiazioni e le dosi focali totali.

Le controindicazioni alla radioterapia sono: la condizione generale grave del paziente, la cachessia cancerosa, la cistite marcata e la pielonefrite, la presenza di una grande quantità di urina residua, insufficienza renale cronica, azotemia Goldobenko GV, L'ultimo decennio è stato caratterizzato da progressi significativi nell'esplorazione delle possibilità della radioterapia per il cancro alla prostata. L'arsenale di mezzi e metodi di trattamento è stato arricchito da nuovi approcci alla radioterapia, alcuni dei quali si sono rivelati molto proficui.

La sua popolarità è dovuta a una serie di evidenti vantaggi rispetto ad altri noti metodi terapeutici. La radioterapia non ha un effetto dannoso sui sistemi cardiovascolare e coagulativo del sangue, cambiamenti in cui sotto l'influenza della terapia ormonale spesso portano a morti premature. Alcuni dati letterari sulla sopravvivenza dei pazienti con carcinoma della prostata trattati con il metodo della radiazione sono presentati in Tabella. Tabella Risultati della radioterapia per il cancro alla prostata.

Tasso di sopravvivenza per 5 e 10 anni. L'efficacia della radioterapia nei pazienti con carcinoma della prostata dipende in gran parte dalla qualità della pianificazione delle radiazioni.

La pianificazione della radioterapia e la sua giustificazione clinica e dosimetrica sono solitamente preceduti dalla preparazione topometrica dei bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata.

A tale scopo, sono ampiamente utilizzati tipi di studi a raggi X quali tomografia computerizzata, risonanza magnetica nucleare, ecc.

Negli ultimi anni, i programmi per computer e dispositivi speciali, la cosiddetta irradiazione conforme, sono ampiamente utilizzati per ottimizzare la radioterapia, che, tenendo conto dell'eterogeneità dei tessuti e della curvatura dell'area irradiata in tre proiezioni, seleziona le condizioni più razionali di esposizione alle radiazioni.

Il carico di radiazioni sui linfonodi iliaci e ostruttivi esterni, la pelle della superficie anteriore e posteriore del corpo del paziente e l'articolazione dell'anca sono stati selezionati come criteri. La natura della distribuzione della dose è determinata nei piani frontale, sagittale e orizzontale della bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata irradiata del corpo del paziente.

Sulla base delle informazioni topometriche ottenute, viene eseguita un'analisi approfondita della distribuzione della dose per varie opzioni per la terapia gamma a distanza.

La conclusione generale di questi studi è stata il riconoscimento dell'uso razionale di metodi mobili di terapia gamma a distanza in forme localizzate di cancro alla prostata.

Sulla base di un esame completo, un'attenta preparazione dosimetrica e, a seconda della prevalenza del processo tumorale, si distinguono le seguenti opzioni per la radioterapia a distanza per il cancro alla prostata. Irradiazione solo del tumore primario. A seconda delle dimensioni della neoplasia, della sua diffusione agli organi vicini e alle strutture tissutali, la terapia remota a gamma singola o bifasica mobile viene applicata con le diluizioni richieste degli assi di rotazione, angoli di rotazione 90degdeg.

Con l'infiltrazione di una o due pareti laterali del bacino, viene utilizzato il metodo di rotazione a due zone con angoli di rotazione di 60degdeg. La dimensione del campo sull'asse di rotazione, a seconda dei parametri del tumore, varia da 4 x 8 a 9 x 11 cm.

Allo stesso tempo, il tumore primitivo, il collo della vescica, la parete anteriore del retto con una diminuzione graduale delle dosi assorbite nella direzione della parete posteriore e anche all'articolazione dell'anca, ad un livello inferiore alla loro tolleranza.

A seconda delle dimensioni e della configurazione della ghiandola prostatica, le dimensioni dei campi di irradiazione, il settore di oscillazione e la distanza tra gli assi di oscillazione in condizioni di cambiamento di irradiazione mobile a due zone. Se uno dei lobi della ghiandola è ingrandito e l'altro è piccolo, è necessario aumentare solo un campo di radiazione dal lato di una lesione della ghiandola più grande. Singola dose di 1, Gy, totale - Gy. Rompere con una dose di Gy e continuare l'esposizione dopo settimane.

Indicazioni: fasi iniziali della malattia - TN0M0. Irradiazione del tumore primario e dei linfonodi pelvici regionali. La terapia gamma a distanza viene effettuata con 4 campi statici con un angolo di 45 gradi: due campi nella parte anteriore, due nella parte posteriore, con un rapporto di carico radiale dai campi anteriore e posteriore 2: 1. Il limite esterno del campo passa lungo la linea bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata attraversa il bordo interno dell'acetabolo.

Dopo una dose focale totale di 45 Gy, i campi si riducono di dimensioni e l'irradiazione viene eseguita solo sul tumore primario mediante rotazione del settore a una o due zone fino a una dose totale di Gy. L'irradiazione viene effettuata in una dose di Gy ROD 1, Gy dopo una pausa di settimane.

In presenza di lesioni metastatiche dei linfonodi, la dose totale totale a loro viene ridotta a Gy. Irradiazione del tumore primario e dei linfonodi della pelvi con l'inclusione di gruppi iliastici para-aortici e comuni di collettori linfatici.

La radioterapia viene eseguita durante l'assunzione di farmaci ormonali. In primo luogo, il tumore primario ei linfonodi regionali sono esposti a una dose focale totale di Gy. Al secondo stadio del corso di divisione, dopo una pausa di settimane, l'irradiazione dei linfonodi iliaci e para-aortici comuni è collegata da campi a due cifre, aventi la forma di una bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata invertita con schermatura del midollo spinale e dei reni a una dose focale totale di 40 Gy.

Quindi, il tumore primario continua ad essere irradiato con campi ristretti con un metodo mobile fino a una dose focale totale di Gy con un valore di dose singola di 1, Gy.

Indicazioni: la diffusione del tumore sui linfonodi ukstaregionarnye - TNM0. Un volume maggiore di tessuto viene irradiato al primo stadio del trattamento con radiazioni. Una singola dose focale di 1, Gy viene somministrata ogni giorno 5 volte a settimana. La dose focale totale raggiunge Gy. Quindi, solo la ghiandola prostatica e i tessuti adiacenti vengono irradiati.

La maggior parte degli autori ritiene che una dose focale totale razionale calcolata nel centro della ghiandola dovrebbe essere a T - 60 Gy, a T2 - Gy, a T3 - Gy, a T4 - a più di 70 Gy. In questo caso, la dose a una distanza di 4 cm dal centro della ghiandola dovrebbe raggiungere T -6 0 Gy, a T3 - Gy e a T4 - più di 70 Gy Hanks G. Utilizzando i fotoni al di sotto di 18 MeV, i campi anteroposteriori possono dosare fino a 45 Gy e una dose aggiuntiva collegando i campi laterali Goldobenko GV, Dati recenti sulla letteratura indicano progressi significativi nel trattamento delle radiazioni.

Sono presentati in Tabella. Come è la radioterapia per il cancro alla prostata, le conseguenze del trattamento - tali problemi sono di competenza dell'oncologo. Il cancro alla prostata, come tutti i tumori maligni, è una malattia piuttosto grave. Le cellule tumorali crescono e bloccano il lavoro di un organo.

Di solito, i medici suggeriscono di rimuovere una ghiandola malata. Molti pazienti hanno bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata di tale trattamento e chiedono ai medici di prescrivere la radioterapia. Ma la scelta finale rimane per i medici. Prima dell'operazione o dell'esposizione alle radiazioni, il paziente è bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata con tutte le possibili conseguenze di queste manipolazioni.

La radioterapia per il cancro alla prostata è uno dei principali modi per curare una malattia. La base di questo metodo è l'esposizione a radiazioni ionizzanti di particelle e radiazioni delle onde sulle cellule del corpo. L'irradiazione per il cancro alla prostata è assegnata a uno qualsiasi degli stadi, prima o dopo l'esecuzione della prostatectomia. Il cancro alla prostata è ben curabile negli stadi 1 e 2. Nelle fasi 3 e 4, la malattia viene trattata chirurgicamente e solo quando è impossibile eseguire l'operazione viene effettuata la radioterapia.

A volte il trattamento viene eseguito combinando entrambi i metodi. La radioterapia viene prescritta ai pazienti dopo la rimozione della prostata, se la probabilità di bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata recidiva è elevata.

In particolare, se un paziente PSA è pari a zero. Questo trattamento non è prescritto se il tumore è andato oltre la ghiandola prostatica, in presenza di numerose metastasi. Dopo il completamento bifosfonati nel trattamento del cancro alla prostata corso, le cellule tumorali muoiono, il suo sviluppo si arresta.

La scelta del metodo di esposizione dipende completamente dalle condizioni del paziente, dalle sue caratteristiche individuali. Inoltre, al paziente viene prescritta una terapia ormonale. Gli esperti considerano il problema di minimizzare gli effetti dell'esposizione. I medici stanno cercando di prevedere quali complicazioni possono apparire dopo la procedura. Come risultato dell'esposizione alle radiazioni, le condizioni del paziente possono deteriorarsi in modo significativo.

Dopo un esame completo, i medici determinano il numero di sessioni.